Woody Allen: « Un film è come un fiore»

http://www.ilfuturista.it/images/resized/images/stories/cultura/woodyallenjpg_200_200.jpgSuccede che, un grande regista come Woody Allen, giri un film in Italia e passi dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma a fare una lezione ai futuri cineasti italiani, dispensando consigli e suggerimenti. Fare un film «è come guidare la macchina o suonare uno strumento, prima segui le dritte che ti danno, meccanicamente, sei rigido, poi lo fai istintivamente, senza pensarci, guidi, fai musica». Così Woody, con semplicità, rapisce l’attenzione degli studenti, ammutoliti davanti al personaggio Allen, che poi non è molto diverso da quello dei suoi film. Le domande le fa il maestro Daniele Lucchetti, docente e regista di casa, vincitore del David di Donatello con “La nostra vita”. Una lezione sull’ “atto creativo”, durante la quale Allen, ha dispensato consigli sovvertendo tutti canoni cinematografici, «non leggo le critiche e non mi chiedo mai cosa si aspetta il pubblico da me e come posso avere successo. Non serve ascoltare gli insegnamenti “da manuale”. Se vi serve la voce fuori campo usatela, se non serve non fatelo. Una volta dicevano che i primi piani erano vietati, poi Bergman ne ha fatti di meravigliosi e le regole sono cambiate. Usate il bianco e nero. Fate guardare gli attori tutti nella stessa direzione. Insomma rompete tutte le regole delle scuole di cinema per fare cinema». Per fare un buon film è indispensabile “seguire l’istinto”. È questo il suggerimento che Allen lascia alla platea di studenti, il metodo è fondamentale, ma «da uno sforzo non viene niente di artisticamente buono, devi fare quello che sai fare, seguire quello che ti interessa e trovare quelli ai quali interessano le stesse cose. Quello è il tuo pubblico, inutile cercarne un altro artificialmente. E se non hai pubblico, non l’avrai comunque. Lo dice uno che è riuscito a fare cinema tutta la vita facendo solo quello solo quello che amava». ( Fonte: www.ilfuturista.it)

 

Manuela Caserta

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog