Votate di tutto, tranne Berlusconi

http://www.ilfuturista.it/images/resized/images/stories/politica2/silvio%20duce_200_200.jpgTutto tranne Silvio. Tutto tranne il cavaliere che infanga l'Italia. Che la morde, che ne tritura emozioni, sogni, credibilità. Che ne scolorisce sfumature e contorni. Tutto tranne il pifferaio di Arcore, che ormai non incanta più nessuno. Votare alle amministrative? Non solo per un nome, per un sindaco o per un consiglio comunale, per quanto rilevante possano essere. Bensì per servire una nazione, per liberarla dall'oppressore, da chi sparge fiele nell'intimità di città e cittadini. Da chi pratica con premeditazione quotidiane iniezioni di arsenico, noncurante di un mondo circostante che semplicemente non ne può più. Di questo circo assurdo, dove l'attrazione maggiore è un ciclope ingordo e dall'occhio unico, che guarda e mena fendenti solo in una direzione: quella del paese.

 

E allora per un momento, si mettano da parte visioni personali, impostazioni ideologiche, politiche. E ci si concentri sull'utilità di barrare con la matita, nella cabina elettorale, il quadratino che farà rinascere uno stato, un circuito sociale, finanche le anime di chi, all'unità ed alla pacificazione democratica e istituzionale, crede ancora. Quel quadratino sulla scheda, insomma, contro Berlusconi. ( Fonte: www.ilfuturista.it)

Francesco De Palo

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog