Vegetariani gabbati e api contraffatte - di Carolina Cenni

http://new.caffe.ch/media/2013/03/19548_3_medium.jpgUn giorno è la carne di cavallo nelle lasagne, un altro i batteri fecali nella torta al cioccolato. Allarmi, allarmi e ancora allarmi. Tant'è che i consumatori non sanno più che pesci (tanto per restare nell'ambito culinario) pigliare. Ci sono poi, sempre nei nostri piatti, ingredienti inaspettati: ad esempio, sostanze di origine animale in cibi rigorosamente vegetariani o, ancora, alimenti bio, come il miele, che di bio hanno solo il nome. Come dire? Vegetariani gabbati e api contraffatte.
Intanto, dopo l'ennesima allerta alimentare, la famosa "chokladkrokant" firmata Ikea, che oltre a cioccolato, burro e mandorle conteneva una quantità sospetta di batteri fecali, il consumatore scuote il capo sconsolato. Di chi fidarsi?, si chiede. "Innanzitutto, diffidare dei prodotti con prezzi troppo bassi - avverte Antoine Casabianca, presidente dell'Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana (Acsi) -. Sicuramente il prezzo delle lasagne con carne di cavallo non corrispondeva certo a quello che una qualsiasi massaia avrebbe speso per farle in casa. Altra garanzia, scegliere prodotti che abbiano subìto meno trasformazioni possibili e puntate su aziende serie che dovrebbero garantire qualità".
Già. C'è poi chi suggerisce di leggere sempre molto attentamente le etichette. Ma basta? "Purtroppo, vista la cronaca recente - riprende Casabianca -, non è più una garanzia assoluta. Gli stessi distributori, a volte, non sanno più esattamente cosa contengono i loro prodotti".
E così, sempre più ingredienti indesiderati s'infilano tra gli scaffali dei supermercati e finiscono nella nostra dispensa e nel nostro frigorifero. Si va dalle sostanze che pigliano il posto di un'altra e vabbè, se non è nociva per la nostra salute ci può anche stare. Ma poi ci sono pure ingredienti  tossici e illegali, magari capitati lì per errore, ma che a volte si rivelano pure pericolosi. E sono tanti. Alcuni banali, altri meno. Molti sono stati protagonisti di scandali alimentari e quindi sono tutti raccolti in archivi dove, appunto, sono registrate le irregolarità più frequenti e quelle più pericolose.
E allora, il primo avvertimento è per i vegetariani rigorosi, quelli che non mangerebbero un cibo di origine animale neanche sotto tortura. Eppure, spesso, vengono gabbati pure loro. Infatti, pane per piadina e pancarré, in alcuni casi possono essere fatti con lo strutto, grasso di provenienza animale quindi, che chiaramente non è nelle intenzioni di un vegetariano che sta preparandosi un panino con le verdure. Ma queste fette possono contenere anche dell'alcol etilico - serve a evitare la formazione di muffa - che si sente chiaramente appena aperta la confezione e che dovrebbe venire segnalato sull'etichetta.
Uno dei prodotti più contraffatti sul mercato è il miele. I truffatori lo addizionano di zucchero invertito o di sciroppo di mais per diluirlo, ma c'è anche chi alimenta direttamente le api  con lo zucchero. Ma anche il tè non sempre  viene coltivato e trattato adeguatamente. Qualche tempo fa, infatti, Greenpeace lanciò l'allarme perché il 70% dei tè cinesi non sarebbe in regola con le norme europee, dato che nelle foglie sono presenti alte percentuali di pesticidi.
E poi, è storia recente, carne di maiale nel kebab. Nessuna mutazione genetica, va bene, piuttosto un disonesto tentativo di risparmio da parte dei fornitori. E poi lo zafferano: essendo molto costoso, c'è chi ne aumenta il peso rendendo la polvere più umida, oppure miscelandolo a stigmi di altri fiori o spezie, come corcuma e pimento. E infine, attenzione anche a padelle o piatti, anche questi non certo esenti da pericoli. Il teflon, ad esempio, appena è un po' scrostato diventa pericoloso per la nostra salute. Mentre la plastica di alcuni piatti, se utilizzata per servire cibi caldi o acidi, può fare altrettanto danno. E per oggi ci fermiamo qui, ma l'elenco è lungo.
ccenni@caffe.ch
@simplypeperosa
Fonte: www.caffe.ch

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog