Vasco è vivo e lotta insieme a noi! Tranne che per il giornalismo sciacallo

http://www.ilfuturista.it/images/resized/images/stories/cultura/blasco_200_200.jpgVasco Rossi contro i giornalisti, quelli che usano le persone per strillare titoli e inventarsi notizie che non ci sono. Quindi, Vasco contro il giornalismo imperante, quello pezzente, sudaticcio e bavoso che quando sente puzza di carogna si precipita come iena affamata. Il Blasco, negli ultimi tempi, è stato visto un po’ come il mito cadente, alla fine della carriera, stanco, facile preda per il sensazionalismo da quattro soldi.

 

E due sue frasi, cui aggiungere il recente ricovero, sono stati usati per morderlo nell’anima, quella sensibile di un uomo che ha il coraggio di ammettere i propri limiti, le proprie debolezze, forte di aver vissuto una vita piena, vera, sempre “al massimo” e “spericolata”, cosa che i suoi attuali critici non hanno mai nemmeno lontanamente visto se non al cinema.

Così Vasco scrive ai fan su Facebook qualche minuto fa:

 

«È divertente vedere come i giornali interpretano, estrapolano e traggono conclusioni opposte su tutto quello che dico.

 

Io scrivo:

Dichiaro conclusa felicemente la mia straordinaria, trentennale esperienza di Rockstar MA CONTINUERO’ a scrivere canzoni, cantarle e fare concerti in un modo diverso cercando nuove strade e nuovi modi di farlo.

 

Loro scrivono:

Vasco si dimette, si ritira e va in pensione.

 

Io scrivo:

Nel 2001 ho avuto una profonda depressione che ho SUPERATO grazie a un calcolato insieme di farmaci studiato da un gruppo di medici seri e professionisti di grande competenza. Questo significa che oggi sto bene, NON sono depresso e lo dimostra il fatto che dal 2001 ad oggi ho fatto una quantità enorme di concerti, fantastici tour con stadi strapieni in perfetta forma psicofisica.

 

La stampa scrive:

Vasco è depresso. Sta male. È finito».

 

Forza Vasco, lascia perdere, vai oltre: gli spari sopra sono per te ma, in ogni caso, sono proiettili di gomma sparati da gente di plastica. ( Fonte: www.ilfuturista.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog