Una famiglia di immigrati su due è a rischio povertà

http://www.west-info.eu/files/muratore7.jpgSecondo i dati diffusi dall'Istat sui redditi dei nuclei con stranieri, riferiti agli anni 2008-2009, il 43,9% delle persone che vivono in una famiglia in cui sono presenti anche stranieri è border line. Un dato oltre due volte superiore a quello registrato per le famiglie italiane (17,4%).

La percentuale di persone a rischio povertà sale però fino al 49,1%, se si tengono in considerazione le famiglie composte esclusivamente da stranieri (32,7% se la famiglia è mista).

Il «pericolo» è più diffuso tra le famiglie ucraine (64,5%), marocchine (55,8%) e moldave (55,7%) e, in generale, tra quelle che vivono al Sud (64,2%). Il 22,6% delle famiglie con stranieri dichiara di arrivare a fine mese con grande difficoltà (14,5% nel caso degli italiani) e la diffusione della condizione di deprivazione materiale – cioè incapacità a sostenere le spese per beni e servizi – è tre volte superiore (34,5% per gli stranieri; 13,9% per gli italiani). L'indicatore sintetico di rischio povertà o esclusione sociale raggiunge il 51% delle famiglie con almeno uno straniero e il 56,8% di quelle di soli stranieri; per gli italiani il dato si ferma al 23,4%.

«Questi dati sono ciò di cui abbiamo bisogno – ha commentato il sottosegretario al Ministero del Lavoro e Politiche sociali, Maria Cecilia Guerra – per impostare le nostre politiche». Questa rilevazione, ha aggiunto il presidente dell'Istat, Enrico Giovannini, potrebbe venir ripetuta ora «per capire come le diverse comunità hanno affrontato la crisi».

Il reddito mediano netto delle famiglie con stranieri nel 2008 era pari a 14.469 euro; 12.400 euro era quello delle famiglie con soli stranieri, 25.635 euro quello delle famiglie miste, 24.631 quello delle italiane. Ma aggiungendo a questi valori i fitti figurativi e calcolando il valore equivalente per comparare famiglie di dimensioni differenti, il reddito mediano delle famiglie con stranieri è il 56% di quello delle famiglie italiane.

( Fonte: www.gazzettadelsud.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog