Un decreto di espulsione per la Lega

http://www.ilfuturista.it/images/stories/COMMENTO/castellipicolo.jpgZitti tutti, parla la brutta copia di Churchill: «A mio avviso i romani non vogliono pagare perché sono arretrati culturalmente, perché pensano che lo Stato debba pensare a tutto». Come se il viceministro alle Infrastrutture Roberto Castelli, fosse un campione del sapere.

 

Lo scopriamo a spruzzare una dose massiccia della famosa e ricercatissima "pedagogia populistica padana", una straordinaria ricetta buona per tutte le stagioni (almeno fino a ieri). Inventarsi corbellerie, disprezzare la città dalla quale si riscuotono stipendi e benefit osceni, per mascherare una fine che si fa sempre più prossima. E, non pago di cotanta analisi sociale che cola copiosa come grasso dalle sue labbra, il nostro aggiunge che «i più tignosi in questa vicenda sono comunque quelli della sinistra». Una soluzione, per la vergognosa vulgata di un ministro della Repubblica, esiste e potrebbe prendere spunto da uno dei più noti slogan di quel partito, ovvero "ordine e sicurezza".

 

Niente di meglio che una risposta padana a un problema padano. Che rimangano a casa loro, dunque, (così come si rivolgono agli immigrati), questi signorotti dalla cravatta verde, e dai modi approssimativi. Questi moderni "bravi" dalla parlata sgrammaticata e dall'incipit anti italiano. Nessuno (stiano tranquilli) ne avvertirà la mancanza. E se proprio non potranno rinunciare alla paghetta che a fine mese ricevono da Pantalone, se proprio non potranno fare a meno dei rimborsi a cui ogni parlamentare italiano ha diritto, beh,facciano uno squillo al ragionier Spinelli. Troverà un gettone anche per loro… ( Fonte: www.ilfuturista.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog