Un consiglio: non ammalatevi d'estate

Le preoccupazioni espresse dal Presidente della Regione Formigoni sui tagli alla sanità, per via della manovra finanziaria, cadono in concomitanza con un altro fenomeno. A luglio infatti scatterà il taglio estivo negli ospedali lombardi. Saranno 6.000 i posti letto in meno, specialmente per i reparti di Chirurgia.

Se dagli uffici della direzione Sanità della Regione assicurano che si tratta di un'operazione ordinaria, relativa solo al piano ferie del personale medico e infermieristico, alla Uil si teme che i tagli estivi non si limitino alla bella stagione.

Inoltre, il numero degli infermieri che operano in Lombardia è più basso del necessario, se si pensa che, per citarne uno, all'Istituto nazionale dei tumori ci sono 413 infermieri per 428 posti letto. A questo vanno aggiunte le assenze per malattia, gravidanza o ferie, per arrivare ad avere 50-60 assenti in ogni singola azienda ospedaliera.

Intanto, i medici e gli infermieri si stanno preparando ad un'estate tutt'altro che facile, con turni più lunghi e più notti in corsia, per assicurare ai degenti una migliore assistenza. ( Fonte: milanoweb.com)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog