" Un bambino a metà" di Giandiego Marigo

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

http://sphotos-f.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc7/430526_504600296219918_189157655_n.jpgFigli del popolo? L'arroganza del potere è senza limiti e si esprime spesso in una divisa.
Ormai ci hanno abituati a questo, ed è triste pensare ch'essi rappresentino il potere nella sua espressione più becera. Queste dovrebbero essere le forze dell'ordine, tanto professionali da essere con l'EuroGenFor al di sopra ed al di fuori di ogni possibile “ resa dei conti”. Di ogni spiegazione o resoconto per le loro azioni? Questa polizia, quella di Genova, quella dei NOTAV, quella che tratta a mazzate i bisogni dei nostri ragazzi delle medie superiori? Siamo sicuri di volerli chiamare Figli del popolo?
A quanto pare hanno denunciato la Zia per resistenza ed ostacolo e viene il vomito a pensarci così come a quella frase “ Io sono un ispettore e voi non siete nessuno”.
Siamo sicuri, e perdonate il ricorrere della domanda, di poter accettare le scuse formali del governo? Possono bastare? Ormai è pane quotidiano l'uso delle forze dell'ordine contro la gente, ci si domanda se in tempi di carenza di denaro non vogliano usarle solo per questo, riservando ad altri il ruolo di indagine, che così spesso li vede coinvolti in brutture e corruzioni incrociate.
Questo bambino porterà le stimmate di questo intervento per tutta la vita e stiamo tutti domandandoci perché non sia stato usato personale competente e specializzato per un compito così delicato, ci si domanda quale gravissimo indescrivibile atto possa avere giustificato un affidamento unico, portato avanti in questo modo?
Ed infine mi coglie il grandissimo rammarico del vedere un ispettore donna comportarsi con così scarsa sensibilità e capacità di gestione di una situazione come questa. Covo da sempre la convinzione che il futuro del mondo stia nel ritorno dell'eterno femminino, ma questa signora, devo dire, ha subito pesantemente l'influenza d'una visione del tutto maschile.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: