" Tutti i segreti di Pirellone Peaks" di Federica Colonna

Cosa accade sulla punta del Pirellone, da cui si scruta, avvolta nelle nebbie elettorali, una Milano inquietante (per il Pdl) e sinistra (in ogni senso)? Quali segreti si celano sotto la coltre dell'eleganza meneghina e di pseudo-moderatismi? Terrificanti. Si sta infatti compiendo una battaglia fratricida, dalle conseguenze pericolose per i protagonisti. Primo tra tutti lui, Roberto Formigoni.

Persino il nome lo suggerisce: è Bob. Per chi non lo ricordasse, Bob è il demone crudele protagonista di I segreti di Twin Peaks, celeberrima serie tv firmata David Linch. La domanda chiave, intorno cui ruota il racconto, è: chi ha ucciso Laura Palmer? A Milano tutti, con uguale sospetto e terrore, si chiedono, invece: chi ha ucciso Letizia Moratti?

Nella placida città di Twin Peaks, avvolta in oscure atmosfere nordiche, s'aggira un demone che possiede come una casa il corpo di ignari cittadini, noti per rettitudine morale e per la capacità di servizio alla comunità. Quando ciò accade, il pover'uomo “occupato” da Bob cambia atteggiamento: balla, canta, assume pose “pazzerelle” e su di giri. Qualcuno ha presente le camicie optical del Roberto nostrano?

Oppure il balletto che interpreta con furore del video di benvenuto al proprio sito? Ecco. Sono forse il sintomo di una certa instabilità interiore, segno della possessione da parte del demone che anima desideri inconfessabili? Roberto è forse Bob, responsabile dell'omicidio? Il nome di battesimo pare persino suggerirlo.

Ma il sergente della rettitudine elettorale meneghina è in agguato: è Il Giornale, che da vero attivista politico, formula l'accusa con chiarezza. Formigoni - Bob ha tentato l'assassinio elettorale della collega Letizia Moratti.

Un affronto, un gesto imperdonabile. Cl doveva essere uno zoccolo duro, si rivela un problema. Gli elettori di Comunione e Libertà, pare, non si sono recati come una folla festante alle urne e, con l'arma contundente del voto disgiunto, hanno contribuito alla magra figura del sindaco uscente.

Inizia così la lotta nella famigliola dall'incontrovertibile moderatismo cattolico. La ragione di fondo sembra essere tra le più banali, classico motivo dei più efferati crimini: la gelosia di cui Bob è vittima. Il giovane Lupi potrebbe infatti occupare un posto privilegiato in Cl e nel cuore di Silvio, come la Moratti nelle stanze dell'Expo.

Qualcosa, insomma, sta accadendo nelle stanze in cima al Pirellone. Atti indicibili, rabbie sommesse. Che, forse, sono sul punto di esplodere nel cuore di Bob. ( Fonte: www.ilfuturista.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog