Tributo a Gheddafi, senza alcuna ipocrisia

http://ts2.mm.bing.net/images/thumbnail.aspx?q=1292316455281&id=eec77dac568d15d01c2863ad5208dc67Quello che vi presento è un video incredibile ed inedito, in cui parlano personaggi ( un ex Presidente della Repubblica e un Senatore a vita) che istituzionalmente ci hanno rappresentato e che hanno avuto accesso ad informazioni di intelligence riservate e top secret.

La Libia ( anche se non lo sa nessuno e gli americani mai si sognerebbero di spifferarlo), subì nel 95 un tentativo di colpo di stato da parte di Bin Laden il quale era caldeggiato dagli americani.

Gheddafi tramite Interpol emise un mandato di cattura per Bin Laden prima del fatidico 11 settembre, quando questi ancora era in combutta con gli americani e faceva affari con i Bush.

Gheddafi era un signore con la S maiuscola, portò il suo Paese alla ricchezza e di questa ne beneficiarono tutti.

Prima della rivoluzione di Gheddafi la Libia era un Paese in cui il re girava in Rolls Royce e la gente moriva di fame con 3$ al mese di salario.

Gheddafi da Leader continuò una vita modesta vivendo in un caserma e usando la tenda per le riunioni.

La Libia di Gheddafi garantiva a tutti i giovani il pagamento degli studi universitari in qualsiasi istituto all’estero, donava un " una tantum" di circa 60.000 dollari alle giovani coppie, divideva i proventi del petrolio e gas tra la popolazione, medicine gratis per tutti e aiuti economici reali ai paesi poveri dell’Africa.

Tutto ciò grazie ad una dittatura che usando il pugno di ferro evitò per quarant’anni che le forze colonialistiche saccheggiassero il Paese.

La dittatura di Gheddafi riuscì anche ad imporre un modello di governo che nasce dal basso in cui, grazie ai comitati popolari, il popolo ha realmente il potere di decidere e cambiare le cose.

Chiaramente, un Paese con risorse petrolifere e gas come la Libia, senza essere difeso da un sistema forte, sarebbe finito immancabilmente in balia dei farabutti che compiono le loro nefandezze mascherate da azioni atte ad esportare la democrazia.

La democrazia ha innumerevoli difetti ma tuttavia è il miglior modello di organizzazione dello stato che conosciamo: Gheddafi fu un genio perché teorizzò e realizzò un modello migliore, che nasce dal basso dando il potere al popolo. Tuttavia per difendere questo modello dagli arroganti era necessaria una dittatura che lo difendesse.

Tutto ciò cosa ci insegna: i popoli potranno ottenere realmente il potere esercitandolo dal basso senza l’ausilio di una dittatura solo quando la democrazia smetterà di voler esportare a tutti i costi ( guerre) il proprio modello ( in realtà questi signori non vogliono esportare un tubo, vogliono solamente arraffare risorse e ricchezze).

Pochi sanno che a far fuori Gheddafi e ad aver preso Tripoli con l’appoggio di Francia, USA, e Gran Bretagna, non sono stati i ribelli del CNT ma i fondamentalisti islamici di Al-Qaeda, gli stessi che alla guida di Bin Laden nel 96 tentarono il colpo di stato in Libia caldeggiati dagli americani ( si veda la testimonianza nel video del Senatore a vita Andreotti).

Probabilmente a Bin Laden è stato reso il favore amnistiandolo e dandogli una nuova identità. Di fatto ci sta che anche su Bin Laden ci hanno raccontato un sacco di frottole.

Da un lato, gli occidentali sostenendo gli integralisti, si sono dimostrati come delle puttane: chi ha visto i comportamenti degli integralisti in TV, capisce che armare è sostenere costoro è come mettere in mano una bomba ad una scimmia impazzita ( avete visto le loro manifestazioni di giubilo?). Arrivano, ammazzano e saccheggiano: Gheddafi nella sua rivoluzione, quella vera, non si sognò mai di indossare e sfoggiare gli averi di re Idris o di comportarsi come una scimmia drogata che spara colpi di Kalashnicov in aria all'impazzita in attimi di giubilo delirante. La CIA ha armato e sostiene questa gente. ( Fonte: http://russologia.com/forum.aspx?f=1&t=11404&p=1)

Revisione testo a cura di Hank Aleno

 

 

 


Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog