TERZO MONDO DIGITALE, IL 40% DEGLI ITALIANI NON USA IL COMPUTER E NON NAVIGA SU INTERNET

http://www.clandestinoweb.com/wp-content/uploads/anziani_h_partb-460x200.jpg

L’Italia è un Paese molto arretrato, specialmente per quanto riguarda le nuove tecnologie. Il dato che emerge nell’Annuario Scienza, tecnologia e società 2014, del centro studi Observa Science in Society, a cura di Massimiano Bucchi, dell’università di Trento, e Barbara Saracino, dell’università di Firenze (Il Mulino), è abbastanza imbarazzante: 4 italiani su 10 non hanno mai acceso un personal computer e neanche mai navigato su Internet. “L’apertura al digitale trova attenta solo la fascia giovanile degli italiani mentre un’ampia fascia di cittadini, i più maturi non sembra alfabetizzata a sufficienza per utilizzare la rete al meglio delle possibilità”, spiega Barbara Saracino a Repubblica. “Bisognerebbe spingere il nostro Paese verso una vera cultura scientifica”. Una situazione grave, perché tra i Paesi europei, dopo l’Italia ci sono solo Grecia e Bulgaria (entrambe con il 41% di tecnoesclusi) e Romania (43%). A non aiutare il progresso dei pc è anche la potenza della televisione in Italia. Aumentano le ore passate alla Tv da 3,8 a 4,2, il quinto dato tra i Paesi Ocse.

Anziani e Web

Un dato positivo comunque c’è e riguarda la produzione scientifica. In questo campo l’Italia detiene l’ottavo posto al mondo per articoli pubblicati e il quarto in Ue per l’assegnazione di fondi europei. C’è un problema, però: i ricercatori sono pochi (4,3 ogni mille occupati, contro la media europea di 7). E sono anche vecchi: ( ultima posizione in Europa con solo il 12,1% di ricercatori con meno di 40 anni).

Fonte: http://www.clandestinoweb.com/home-archiviazione/italia/139559-terzo-mondo-digitale-il-40-degli-italiani-non-usa-il-computer-e-non-naviga-su-internet/

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog