Studiare con l’iPad

Scuola e tecnologia. Un binomio che può essere davvero vincente, a patto che sia insegnanti che studenti siano in grado di fare degli strumenti tecnologici un mezzo di apprendimento e conoscenza, e non un ulteriore modo per disperdere energie. Si tratta di una bella sfida, sulla quale si gioca -- in parte -- il futuro dell’insegnamento e dell’istruzione.

 

Perché da un lato le nuove tecnologie invadono sempre più la vita degli studenti e gli adulti non possono sottrarsi alla sfida educativa dell’insegnare il modo migliore per utilizzarle. D’altra parte le stesse nuove tecnologie possono essere strumenti davvero efficaci proprio nel processo d’apprendimento.

 

Ed è quello che credono fortemente all’University of Notre Dame, nello stato americano dell’Indiana. A tal punto che il professor Corey Angst, del corso di Project Management, ha imposto l’iPad come unico strumento per prendere appunti e studiare. L’obiettivo è di far lavorare gli studenti, anche in gruppo, imparando a sfruttare appieno le capacità di comunicazione del tablet di Cupertino.

 

Un’iniziativa non di certo isolata, specie se pensiamo al progetto del governo indiano di dotare tutti gli studenti delle superiori di un tablet low cost. O se pensiamo anche ad iTunes U, uno strumento scelto dalle università di tutto il mondo per condividere in rete i file audio e video dei propri corsi, ovviamente fruibili -- soprattutto -- tramite iPod o iPad.

Il futuro dell’istruzione passerà dunque per i tablet?

 

Ci sono certamente alcuni aspetti che giocano a favore dello strumento tecnologico, anche di ordine pratico: meno libri e più eBook, quindi meno peso e meno carta utilizzata, ma anche fin da subito un approccio ad un utilizzo consapevole dei device di domani. Se sarà una vera rivoluzione sarà il tempo a dirlo: la speranza è che possa rendere la conoscenza accessibile davvero a tutti, nessuno escluso. ( Fonte: http://smartercity.liquida.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog