Storia di una ladra di libri - La recensione di Sara Michelucci

http://www.altrenotizie.org/images/stories/2014-2/storia-di-una-ladra-di-libri.jpg

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Liesel Meminger, una ragazzina abbandonata dalla madre, viene adottata da Hans e Rosa Hubermann. Liesel si trasferisce nella nuova abitazione, ma il suo non saper leggere sarà motivo di derisione da parte dei compagni. L’unico che sembra capirla e che le sta vicino è il suo unico amico Rudy, che è segretamente innamorato di lei. Nonostante non sappia leggere, Liesel ama i libri e, col tempo, impara a leggere grazie all’amico.

Inizia così Storia di una ladra di libri, pellicola del regista Brian Percival, che vede protagonisti la brava Sophie Nélisse, l’eclettico Geoffrey Rush e la giovane Emily Watson.

Il film è la trasposizione cinematografica del romanzo La bambina che salvava i libri, di Markus Zusak, scritto nel 2005. Il contesto storico nel film ha un ruolo decisamente importante ed influenza il racconto. Con l’avvio della guerra e la promulgazione delle leggi razziali, la famiglia della giovane protagonista subirà una serie di sconvolgimenti.

I Nazisti bruciano, infatti, tutti i libri che possono “offuscare” l’immagine della Germania e così si scopre che la madre di Liesel è una comunista e proprio per questo ha scelto di abbandonare il paese.

Inoltre, la famiglia decide di nascondere un ebreo di nome Max, che avrà un ruolo fondamentale nello sviluppo culturale della giovane Liesel, stimolando la sua creatività. Il ruolo del libro come motore di conoscenza è sicuramente centrale e protagonista. Strumento capace di stimolare l’immaginazione e aprire nuovi scenari e mondi diversi.

Il film punta sicuramente sull’emotività dello spettatore, riuscendo a creare un legame con i protagonisti e dando ampio spazio all’introspezione dei singoli personaggi. Non mancano però delle sbavature e dei momenti di debolezza, che risiedono probabilmente nella rinuncia ad affrontare la  complessità storico - politica, prediligendo forse più la spettacolarità e il lato familiare della storia. 
Fonte: www.altrenotizie.org

Storia di una ladra di libri (Usa 2013)

Regia: Brian Percival
Attori: Sophie Nélisse, Geoffrey Rush, Emily Watson
Sceneggiatura: Michael Petroni
Produttore: Ken Blancato, Karen Rosenfelt
Casa di produzione: 20th Century Fox, Studio Babelsberg
Distribuzione: 20th Century Fox
Fotografia: Florian Ballhaus
Montaggio: John Wilson
Musiche: John Williams
Scenografia: Simon Elliott

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog