Stalking: non è un problema da poco

Basta guardare con una certa frequenza un qualsiasi telegiornale per rendersi conto della grande portata del problema dello stalking. Il termine “stalking” deriva dal verbo inglese “to stalk”, che indica il comportamento di chi si avvicina di soppiatto a qualcuno, di chi pedina furtivamente una persona.

Non sono solo i vip a subire i comportamenti oppressivi dei propri fan, bensì anche molte persone comunissime. Oltre a non essere un problema da prendere sotto gamba, lo stalking è un fenomeno che coinvolge un numero non trascurabile di individui: circa il venti percento degli italiani ne è vittima. Una grande porzione, pari all’ottanta percento circa, delle persone che devono convivere quotidianamente con episodi di stalking in Italia riguarda le donne.

Perché è pericoloso sottovalutare i comportamenti persecutori di qualcuno nei nostri confronti? Semplicemente perché la distanza che esiste fra una violenza psicologica ed una violenza fisica è davvero esigua. Circa la metà delle donne italiane che hanno subito violenza fisica sono state, in precedenza, vittime di stalking. Ovviamente non accade sempre che gli stalkers arrivino a violenze ancor più gravi di quelle psicologiche, ma è bene essere previdenti e vedere nelle persecuzioni anche solo telefoniche di una persona una sorta di campanello d’allarme.

Subire l’amore morboso di un uomo, sia che i suoi sentimenti siano da noi corrisposti o meno, non è mai sano. Nel caso in cui fossimo intenzionate a proseguire la nostra relazione con il nostro compagno-stalker dovremmo correre subito ai ripari e andare a cercare l’assistenza di chi potrebbe aiutare la persona che amiamo a comprendere che esistono modi migliori di vivere una relazione di coppia. Se il vostro stalker dovesse essere uno sconosciuto oppure una persona con cui non avete intenzione di condividere nulla non esitate a denunciarlo: nel caso in cui i comportamenti persecutori dovessero spaventarvi seriamente non esistono probabilmente altre soluzioni. ( Autore: Martina Cesaretti/ Fonte:http://www.newnotizie.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog