Se anche al ministero dell’Istruzione non sanno la geografia…

http://www.italia-hotel.net/images/cartina-italia.jpgE meno male che il governo Monti è formato da tecnici… altrimenti chissà che altri errori avrebbero fatto al ministero dell’Istruzione dove, come Profumo al ministero, sono riusciti a formulare una mappa dei comuni italiani inserendo anche luoghi che non sono più in Italia da diversi decenni.

A raccontarlo è il ‘Giornale’ secondo cui il ministero ha lanciato un’iniziativa che “rappresenta il primo passo verso un’amministrazione più moderna e trasparente”. Peccato che i funzionari che se ne sono occupati sono riusciti a inserire fra i Comuni italiani alcune località che non sono più italiane da tempo come Caporetto (oggi Kobarid in Slovenia), Grotte di Postumia (oggi Psotojnska jama in Slovenia), Sesana (oggi Sezana pure lei in Slovenia). O altri Comuni che da tempo non esistono più, come Lucinico, che oggi è una frazione di Gorizia.

‘Il Giornale’ coglie poi ovviamente la palla al balzo per dare una stoccata al goerno: “Se questo era il primo passo del ministero della Pubblica istruzione verso l’amministrazione più moderna e trasparente, si attende con ansia il secondo: scopriranno forse che la Capitale d’Italia è stata spostata da Torino a Firenze? Comunicheranno agli studenti che Giolitti non è il presidente del Consiglio? Si accorgeranno che la Tripolitania non è più una provincia italiana?”. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog