Scuola: il bilancio sulla maturità

Meno bocciati all'esame ma... meno ammessi. In Lombardia il minor numero di promossi.

La "linea dura" del Ministero della Pubblica Istruzione sembra aver dato i suoi "frutti", a giudicare dai numeri circa l’andamento degli esami di maturità.

 

Quest’anno è diminuito sensibilmente il numero di studenti bocciati all’esame di stato, 1,1% rispetto al 2,5% del 2009. Di contro, sono aumentati dell’1,5% i non ammessi.

 

Il maggior numero di diplomati si è avuto al Sud, dove hanno concluso il ciclo delle scuole superiori il 99,5% degli studenti dell’ultimo anno. Invece, spetta alla Lombardia la palma di docenti più severi (o alunni più svogliati) dove hanno centrato il traguardo “solo” il 98,2% dei diplomandi.

 

Ancora al Sud il primato delle lodi assegnate, ben il 2,1% in Calabria rispetto ad una media nazionale pari a 1,1%.

Differenze riscontrate anche tra gli indirizzi di studi, le cui "punte" sono rappresentate dal liceo classico che raccoglie i migliori risultati (73% ammessi, 22% giudizi sospesi, 23,5% non ammessi) e dall’istituto professionale che sconta i giudizi meno brillanti (appena il 46,1% di ammessi, 30,4% con giudizio sospeso e 23,5% i non ammessi). ( Fonte: milanoweb.com)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog