Sangue innocente su Gaza

http://www.stampalibera.com/wp-content/uploads/2012/11/Gaza.jpgAncora una volta Israele attacca Gaza e lo fa nella maniera più infame: prima colpisce con l’omicidio mirato dal cielo annientando uno dei capi militari di Hamas (Ahmad al Jabari), la sua famiglia,un bambino di 11 mesi e qualche passante, poi aspetta la prima rabbiosa reazione di Hamas (lancio di razzi contro il territorio sud di Israele), quindi manda le sue forze aereo terrestri a bombardare i quartieri di Gaza dove si ammassa la popolazione civile con la più alta densità per Km. quadrato al mondo e pazienza se, per ogni miliziano che viene colpito, ci sono una media di altri 5/6 civili innocenti (bambini e donne) che vengono uccisi o feriti.

In contemporanea si levano alte le voci dei politici e diplomatici europei ed americani ad accusare il terrorismo di Hamas e la “giusta” reazione di Israele incluso Obama il quale, con “sprezzo del ridicolo” afferma che “ Israele ha il diritto di difendersi”. In pratica il “nobel per la pace” Obama dichiara che Israele, il paese più armato in Medio Oriente che dispone dei più moderni mezzi guerra incluso le armi atomiche, sarebbe “vittima” degli attacchi terroristici di Hamas, una scalcagnata organizzazione di palestinesi che al massimo dispone di armi leggere e qualche razzo da tiro al bersaglio, priva di rifornimenti, con basi all’interno della striscia di Gaza totalmente assediata e controllata da Israele.
di Luciano Lago – Fonte: https://www.facebook.com/luciano.lago1?fref=ts
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog