Salute: la medicina online aiuta a combattere le malattie?

http://digidownload.libero.it/tata70z/cigni-reflex.gifInternet è diventato senza dubbio, per molti settori, un punto di riferimento, dove è possibile scambiare opinioni, pareri e condividere informazioni. Non rimangono immuni a questo cambiamento neanche i temi relativi a medicina e salute: blog, chat, forum e social network sull'argomento proliferano e stanno indirizzando con grande forza medici e pazienti verso un nuovo modo di conoscere e utilizzare la scienza medica.

 

Gli italiani, in particolare, sembrano essere molto attenti a questa trasformazione: un recente studio, commissionato dalla London School of Economics, ha evidenziato che l'81 per cento di questi adopera Internet per ricercare consigli sulla salute e sull'utilizzo delle medicine; un altro 47 per cento, invece, naviga sul web per elaborare un'auto-diagnosi dei propri sintomi. Gli utenti, poi, oltre a decodificare al meglio il linguaggio medico, utilizzano internet soprattutto come supporto psicologico: specie chi è affetto da malattie rare trova spesso in rete la possibilità di dialogare con chi si trova nella sua stessa condizione.

 

Ma il web è anche fonte di polemiche e circostanze controverse, perché spesso la medicina ufficiale si scontra con quella non ufficiale. Emblematico il caso del medico ferrarese Paolo Zamboni, chirurgo vascolare dell'università di Ferrara, il quale sostiene che i sintomi della sclerosi multipla - malattia per cui non esiste attualmente una cura - migliorino se si interviene sui vasi sanguigni, ripristinando la circolazione nel cervello e nel midollo spinale. La sua teoria, però, non ha ancora trovato riscontri nella medicina ufficiale e i suoi test non sono ritenuti significativi perché condotti su pochi pazienti e non decisivi nei risultati. Gli utenti di Facebook, tuttavia, sostengono il medico a gran voce: sul social network in meno di due anni sono nati più di 500 gruppi con decine di migliaia di membri che sostengono i trattamenti del professore ferrarese. ( Fonte: www.intrage.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog