Roma: uova e vetro contro un omosessuale, quarta aggressione a luglio

http://farm3.static.flickr.com/2473/3768581160_3560672b9a_o.jpgAlla vigilia del voto alla Camera sulla legge sull’omofobia, un nuovo caso di violenza ai danni di un omosessuale viene denunciato dal Gay Center di Roma. Un ragazzo di 22 anni sarebbe stato colpito domenica notte con uova e schegge di vetro mentre andava a prendere l’autobus in via dei Fori Imperiali, secondo quanto riferito dal portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo.

 

Il giovane avrebbe subìto tagli al braccio, ma avrebbe deciso di non denunciare gli aggressori – di poco più giovani di lui – perchè i genitori non sanno che è omosessuale. La vittima dell’aggressione si è quindi rivolta alla Gay Help Line, il numero verde attivato per casi simili.

 

Episodi del genere stanno diventando sempre più frequenti a Roma, secondo quanto denuncia il Gay Center, che ricorda altre tre aggressioni raccontate alla Help Line solo nel mese di luglio, rispettivamente l’1, il 6 e l’8. Spesso non si arriva a una denuncia, sostiene il Gay Center, per paura di ritorsioni o per motivi di privacy.

 

”Questa prima parte d’estate – afferma Marrazzo – sta dando segnali preoccupanti di un’escalation di aggressioni omofobe. Se dovessimo guardare le segnalazioni ricevute dal nostro numero verde dovremmo dire che siamo di fronte ad una nuova emergenza. Uno dei dati più evidenti è che spesso chi denuncia parla di aggressori molto giovani e di gruppi”.

 

”Siamo in contatto costante con le forze dell’ordine, ma non basta – aggiunge il portavoce del Gay Center – Serve una risposta politica e culturale strutturata. Martedì sarà in votazione alla Camera la legge sull’omofobia. La sua approvazione sarebbe un primo segnale”.

 

Solidarietà al giovane aggredito domenica notte è stata espressa dal presidente della Regione Lazio Renata Polverini e da quello della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, così come dal delegato alla sicurezza del Comune di Roma Giorgio Ciardi. Secondo la Cgil di Roma e del Lazio si tratta di ”violenze gravi” e servono leggi adeguate per contrastarle. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog