Rifiuti a Napoli: tutto risolto? No, 1.900 tonnellate per strada

http://www.ilfuturista.it/images/resized/images/stories/attualita/spazzatura%20napoli_200_200.jpgTutto risolto? No, tutt'altro. L'emergenza spazzatura a Napoli continua e non accenna a diminuire. Per le strade al momento vi sono millenovecento tonnellate in totale, tra le 674 di due giorni fa, che si sono sommate alla contingenza di ieri. Come dire che se dovesse accadere di nuovo che gli autocompattatori non potranno depositare i rifiuti raccolti almeno per un giorno, l'emergenza si trasformerebbe in tragedia. Alle 14 di ieri i mezzi dell'Asia (la società che gestisce i servizi di igiene ambientale nel capoluogo partenopeo), avevano conferito circa 1.096 tonnellate di spazzatura.

 

L'area orientale di Napoli è assediata dai sacchetti e dai cattivi odori. A forte rischio anche Calata Capodichino e l'aera di Fuorigrotta. Non pochi disagi si registrano anche in via Monteoliveto e via S. Anna dei Lombardi. Secondo quanto si è appreso, inoltre, uno dei nastri dello Stir di Santa Maria Capua Vetere si è fermato. Con la conseguenza che i conferimenti nell'impianto procedono a rilento.

Tutto procede drammaticamente senza soluzione, con in primo piano solo annunci e null'altro. I sacchetti continuano a restare per le strade. ( Fonte: www.ilfuturista.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog