" Record inflazione: benzina e gasolio alle stelle" di Martina Aureli

http://intermarketandmore.finanza.com/files/2008/07/inflazione.thumbnail.jpg2,4%: questo il nuovo record raggiunto dall'inflazione a febbraio (+0,3% rispetto a gennaio), come non succedeva dal novembre 2008.

Sono i dati provvisori comunicati oggi dall’Istat, secondo cui a trainare l’inflazione sono soprattutto i prezzi degli energetici (benzina, gasolio, gpl) e dei prodotti alimentari.

In particolare il prezzo della benzina è aumentato a febbraio dello 0,8% su base mensile, con una crescita annua dell'11,8%. Sale anche il gasolio per riscaldamento (+1,8% su mese e +17,2% sull'anno). E allo scenario si aggiunge anche la preoccupazione per le rivolte nel mondo arabo.

 

Alimentari: su anche pane e frutta

In forte crescita anche i prezzi dei beni alimentari: in particolare il pane aumenta dello 0,3% su base mensile, dell'1,2% sull'anno.

Me i costi salgono anche per la frutta fresca, che in un mese è salita dell'1,8% e del 2,4% rispetto al febbraio 2010.

 

Pil in crescita nel 2010: +1,3%

Il 2010 - sempre dati Istat - si chiude con una crescita del pil dell'1,3%. Lo comunica l'Istat. Il dato è migliore di quanto previsto dal governo che nella decisione di finanza pubblica aveva indicato un +1,2%.

Alla crescita hanno contribuito per 0,6 punti percentuali i consumi delle famiglie residenti, mentre la spesa della pubblica amministrazione ha segnato un -0,1 punti percentuali.

 

Conti pubblici

Il rapporto deficit-pil si è attestato nel 2010 al 4,6%.

Un miglioramento dovuto a un aumento dello 0,9% delle entrate totali, e a un -0,5% per le uscite.

Per quanto riguarda le entrate, si segnala un aumento del 5,1% in gran parte dovuto alla crescita del gettito Iva (hanno influito le norme per il contrasto dei crediti Iva inesistenti utilizzati in compensazione). ( Fonte: www.ilsalvagente.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog