Piemonte. Concorso dirigenti annullato: il mio intervento con la richiesta di congelare la liquidazione di Vaciago

http://sphotos-d.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc6/215036_10151209075403049_1720251151_n.jpgLa sentenza del Consiglio di Stato ha posto la parola fine, che tutti attendevamo, a quello che già due anni fa era sembrato come un concorso quantomeno sospetto.

Lo abbiamo denunciato più volte in questo anno e mezzo, sia in sede di interpellanza che di commissione: non poteva infatti sfuggire a nessuno che molti dei dirigenti incaricati in modo fiduciario dalla passata Giunta Chiamparino fossero i vincitori del concorso indetto e concluso in meno di quattro mesi.

 

Oggi, in virtù di questa sentenza, possiamo dire che quella commissione e tutti gli atti prodotti e conseguenti sono illegittimi. Non cito estratti della sentenza perché sono certa che tutti l'avete letta attentamente, ma ci tengo ad evidenziare in questa sede che il termine che emerge per definire tanto la Giunta quanto il Direttore Generale sulla materia del concorso pubblico è "incompetenza".

 

E se ad oggi possiamo constatare effettivamente solo la presenza di incompetenza, elemento evidente, attendiamo con ansia gli esiti dell’indagine della Procura apertasi nel 2010. Le  accuse riguardavano: assoluta mancanza di segretezza in ogni passaggio del concorso, irregolarità  nella composizione della commissione, anomalie continue nella compilazione del verbale un po' in ogni fase del concorso. Davvero questa è solo incompetenza?

 

Signor Sindaco non pensi però di far ricadere sul suo predecessore tutte le responsabilità, è infatti stato lei, e non Chiamparino, a decidere di mantenere in servizio dopo la prima sentenza del TAR questi dirigenti, esponendo l'Ente ad enormi rischi. Così è puntualmente successo. Le norme di prudenza e di visione di medio-lungo termine avrebbero imposto quanto meno la sospensione, e invece nulla, avanti come un treno.

 

Questi 21 dirigenti, di cui non sto giuficando le comptenze in questa sede, hanno firmato per quasi due anni atti che, come disciplinato dall'articolo 107 del Testo Unico, hanno impegnato il Comune verso l'esterno, concedendo autorizzazioni, impegnando risorse o accertando entrate. Ebbene: tutti questi atti, se non controfirmati da un direttore o approvati dalla Giunta o dal Consiglio rischiano di essere NULLI poiché, con la lettura di questa sentenza, apprendiamo di fatto che ben 21 persone non sono infatti mai state dirigenti di questa civica amministrazione!

 

Se così fosse, la sua Giunta, caro signor Sindaco, nei prossimi mesi dovrà far lavorare molto tutti gli uffici comunali per porre rimedio alla leggerezza con cui è stata affrontata la questione. Per quanto ho compreso io, dovrete adottare un provvedimento ricognitivo per individuare tutti gli atti compiuti in questi anni.

 

Caro Signor Sindaco avete fatto un vero pasticcio! Se voi infatti foste stati più prudenti e più interessati al bene della Città, avreste dovuto sospendere tutte le persone interessate dal ricorso al Consiglio di Stato più di un anno fa. Ma lei ha preferito seguire la sua strada.

 

E cosa pensate di fare in futuro? Annunciate tramite mezzi stampa un nuovo concorso che sapete benissimo che non potrà essere fatto fino al 2015 - o almeno così imporrebbe il buon senso - a causa dell'art 14 della spending review che impone la riduzione dei dirigenti nelle P.A e visto il contesto in cui si opera con precari che attendo la stablizzazione da mesi o anni. Si vocifera inoltre di facili sistemazioni tramite nuovi contratti ex art 110 della 267...ma veramente pensate ad assunzioni Bassanini? Mi auguro che davvero non sia vero, sarebbe una follia. 

A me sembra solo che vogliate perseverare sulla vostra strada - sbagliata -  navigando a vista.

E non dimentichiamo la consulenza  affidata da questa Giunta allo studio Cardi di Roma, altra scelta e responsabilità sua e della sua giunta.

Perché non utilizzare l’avvocatura comunale: era il caso di spendere tutti quei soldi dei cittadini? E chi pagherà per tutto questo?

 

Avete pensato ad esempio di congelare la liquidazione dell'attuale direttore generale uscente a copertura di questi costi che graveranno sull'ente? Se non lo avete fatto ancora fatto, vi invito caldamente a farlo. E infatti inaccetabile che siano i Torinesi a pagare anche questa volta.

E mi auguro, signor Sindaco, che non siano vere le voci di corridoio che parlano di proroga di 3 mesi dell'attuale direttore generale, sarebbe di una gravità inaudita.

Su questo e sugli altri interrogativi, vorrei una risposta puntuale e precisa.

Autore: Chiara Appendino

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog