Per la maturità ecco la dieta tutta efficienza

Molti di noi si ricorderanno la “bomba” consigliata dagli amici, ovvero fare il caffè con altro caffè al posto dell'acqua, per combattere il sonno e concentrarsi di più (?) sui libri.

Niente di più sbagliato. Avevamo già spiegato che non serve...

L'ansia da esame gioca brutti scherzi e può avere effetti devastanti sul nostro organismo, provocando colite da stress, bruciori di stomaco e vari fastidi intestinali.

Per trovare concentrazione e l'efficienza mentale bisogna evitare le sostanze eccitanti, come il tè, la cioccolata, lo stesso caffè, e favorire, invece, l'assunzione di sostanze che conciliano il sonno, per riposare il tempo necessario per "recuperare" e affrontare con più freschezza gli esami.

Nella dieta anti-panico, stilata da Coldiretti, sono banditi anche alimenti in scatola, patatine in sacchetto, spezie come curry, pepe, paprica e dado da cucina, poiché possono favorire insonnia.

Via libera invece ai cibi facilmente digeribili come pane, pasta o riso, lattuga, formaggi freschi, yogurt, uova bollite, frutta.

Non bisogna appesantire l'organismo con fritture o cibi troppo conditi, che potrebbero rallentare la digestione, provocando fastidi allo stomaco ed anche sonnolenza. Ma un buon dolce ricco di carboidrati, come una sana torta alle mele o un ciambellone allo yogurt preparati in casa, forniscono le giuste calorie per affrontare "al meglio" lo studio.

Poi, per favorire il riposo necessario alla mente, non c'è nulla di più efficace dei consigli della nonna: un infuso o un bicchiere di latte caldo, dolcificati col miele, possono aiutare a vincere la preoccupazione e a rispondere con più consapevolezza alle domande degli esaminatori. In bocca al lupo! ( Fonte: milanoweb.com)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog