Per l’Europa il digestato è un rifiuto

http://mattinopadova.gelocal.it/polopoly_fs/1.8402059.1388797354!/httpImage/image._gen/derivatives/landscape_250/image.Ciò che esce dagli impianti per biogas, come quelli di Trebaseleghe, non potrebbe essere usato direttamente nei campi...
Per biogas e digestati va applicata la direttiva dell’Unione Europea sui rifiuti. Lo ha specificato il Commissario Ue all’Ambiente Janez Poto›nik rispondendo all'interrogazione dell'eurodeputato del Pd Andrea Zanoni sui possibili gravi effetti del digestato (lo scarto di risulta da impianti di produzione di biogas) sui terreni agricoli, sugli animali d'allevamento e quindi sulla salute dei cittadini. «I digestati derivanti dalla produzione di biogas sono considerati rifiuti prodotti, pertanto rientrano nell'ambito di applicazione della normativa sui rifiuti» ha chiarito Poto›nik «Tuttavia» ha precisato lo stesso Poto›nik, «il Centro comune di ricerca sta lavorando sui criteri tesi a stabilire quando un rifiuto cessa di essere tale per i rifiuti biodegradabili sottoposti a trattamento biologico, e il digestato rientra in questa categoria di rifiuti».

Significa che «questo lavoro preparatorio potrà portare in futuro all'elaborazione di un regolamento specifico che definirà le circostanze in cui un digestato cessa di essere un rifiuto».

L’interrogazione era stata presentata alla Commissione europea da Zanoni, che è membro della commissione Envi, Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, dopo il caso di botulismo, una grave intossicazione anche mortale causata dall'ingestione di cibi avariati nei quali si trova la tossina prodotta dal bacillo botulino, che a maggio aveva portato alla morte decine di mucche in un allevamento di Trebaseleghe. «Secondo quanto emerso dalle indagini epidemiologiche, la tossina potrebbe essere stata contenuta nel terreno presente nel fieno consumato dai bovini. Nel raggio di circa quattro chilometri a Trebaseleghe sono in funzione ben quattro centrali a biogas» aveva spiegato Zanoni. Che dunque aveva chiesto alla Commissione europea di fare chiarezza su come dovesse essere considerato il digestato, se un rifiuto o una sostanza chimica e pertanto regolamentata dalla specifica normativa europea.

«Fino al momento in cui non saranno a disposizione nuovi studi, il digestato va considerato come un rifiuto e come tale va trattato» sostiene Zanoni «Le autorità italiane devono applicare le disposizioni della normativa Ue sui rifiuti alla lettera».

Quali effetti potrà avere questo pronunciamento sull’uso di quantitativi di digestato prodotto dagli impianti di biogas già avviati, che sarebbe a volte usato come concime organico? A chi spetterà il controllo di quanto già fatto? «Penso spetti allo Stato italiano» dichiara il sindaco Lorenzo Zanon «noi rispettiamo sempre le regole. Dirò di più: da mesi abbiamo chiesto un parere in Regione su cosa dobbiamo fare e non ci hanno ancora dato una risposta». ( Autore: Giusy Andreoli)

Fonte: http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2014/01/03/news/per-l-europa-il-digestato-e-un-rifiuto-1.8402061

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog