Parma, corruzione al Comune: arrestato l’assessore Bernini

http://www.avpaosta.org/wp-content/uploads/2009/05/bernini-giovanni-paolo-150x150.jpgMazzette e appalti pubblici al Comune di Parma, l’inchiesta fa cadere altre teste con quattro nuovi arresti. Tra questi anche l’assessore alla scuola e l’infanzia, Giovanni Paolo Bernini. In manette anche uno stretto collaboratore di quest’ultimo e due imprenditori.

Un’inchiesta che va avanti da mesi, così come da mesi proseguono le proteste dei cittadini che chiedono la testa del sindaco Pdl Pietro Vignali. Nel luglio scorso 500 persone si sono ritrovate sotto il Comune per protestare a chiedere alla Giunta un passo indietro. Lo scandalo è cominciato il 10 giugno con i primi arresti di un dipendente di Enìa e tre imprenditori, poi il 24 ce ne sono stati altri undici per corruzione ed è finito in manette anche il comandante della polizia municipale.

Il sindaco finora rimane al suo posto. “Lasciare sarebbe irresponsabile”, diceva a luglio aggiungendo però che non si ricandiderà nel 2012. A inizio estate erano state arrestate le prime 4 persone, poi altre 11, e si erano dimessi due assessori in Giunta, Luca Sommi e Giuseppe Pellacini, alla Cultura e alla Casa. Un clima, condito da numerose e frequenti proteste, che costretto Vignali a rivolgersi ai parmigiani per dire che considera “in dirittura d’arrivo la vicenda di amministratore” della città. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog