Palermo, al commissariato ‘Libertà’ non si accettano denunce: “E’ finita la carta”

http://www.alfasport.net/Public/data/cibus/20071029153055_159pantera1.jpgAl commissariato ‘Libertà’ di Palermo non si accettano più denunce: l’ufficio relazioni con il pubblico è chiuso. Per mancanza di carta. “Non è che uno dei risvolti dei tagli da parte del governo al comparto sicurezza”, commenta Vittorio Costantini, il segretario generale Siulp Palermo.

A chi arriva perché ha perso il portafogli, gli hanno rubato la borsetta, ha smarrito la nonna i tre poliziotti addetti a ricevere gli esposti abbassano lo sguardo: “Ci dispiace ma manca la carta. Non abbiamo dove scrivere le denunce”.

Eppure, come fa notare ‘Repubblica, il commissariato ‘Libertà’ è uno dei più grandi a Palermo, che ricopre un territorio che va da Borgo Nuovo a via Libertà, fino all’Addaura e all’Arenella.

La cosa singolare è che nessun cittadino si è adirato. Alcuni hanno “ripiegato” sui Carabinieri, altri sono andati in Questura, altri ancora nei commissariati vicini. Una signora ha anche pensato di regalare una risma di carta al commissariato ‘Libertà’: carta che, però, è finita in 48 ore. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog