Nube tossica a due passi da Milano: decine di intossicati, forse un diserbante

http://www.fuochidipaglia.it/contents_cms/images/NUBE.gifEmergenza per una probabile nube tossica a Settala, in provincia di Milano. Decine e decine – comunica l’Azienda Regionale di Emergenza e Urgenza – le segnalazioni di residenti con irritazione alle vie aeree e problemi respiratori a causa di una sostanza non ancora identificata nell’aria.

 

Sulle prime si è pensato ad un incendio. Quindi, attorno all’una del mattino si è fatta strada l’ipotesi che a creare la nube sia stato un diserbante sparso in mattinata nella zona.

 

Sul posto il 118 di Milano con un’automedica, cinque mezzi di base e il mezzo per le emergenze chimiche e batteriologiche. L’Areu ha dichiarato lo stato di maxiemergenza, come avviene nei casi dove ci sono piu’ di una quindicina di persone coinvolte.

 

Le prime telefonate al 118 di cittadini che lamentavano fastidi agli occhi e alle vie respiratorie sono arrivate intorno alle 22 di ieri sera dalla zona di Premenugo, a Settala, comune a est di Milano. A tutti coloro che hanno chiamato gli operatori del 118 hanno consigliato di rimanere in casa con le finestre ben chiuse. I Vigili del Fuoco, intervenuti poi subito sul posto con diversi mezzi, non sono ancora riusciti a risalire alle cause di quella che l’Areu (l’Azienda regionale di emergenza e urgenza) ha definito una nube tossica. Nella zona ci sono varie aziende che operano nel campo chimico ma non e’ ancora stato possibile accertare se ci sia un legame tra queste e la causa dei malori registrati dai residenti.

 

Le segnalazioni di residenti riguardano irritazione alle vie aeree e problemi respiratori ma la causa causa o la sostanza respirata non e’ ancora stata identificata nell’aria. L’Areu ha dichiarato lo stato di maxiemergenza, come avviene nei casi dove ci sono piu’ di una quindicina di persone coinvolte. Queste bora sono visitate una per una e non sembra al momento vi siano situazioni di particolari gravita’, anche se tutti gli intossicati vengono tenuti sotto controllo finche’ non sara’ chiara la causa. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog