Nella casa - La recensione di Sara Michelucci

http://www.altrenotizie.org/images/stories/2013-2/casa.jpgUna commistione tra thriller e commedia, tra realtà e finzione, tra romanzo e verità. Il nuovo lavoro del regista francese, François Ozon, Nella casa, pone l’accento sulla capacità della scrittura di coinvolgere e far immergere il lettore in mondi nuovi, ma anche di manipolarlo, non facendo sempre bene capire quanto ci sia di vero o di autobiografico nel racconto dello scrittore.

Ma l’immaginazione è una componente fortissima dell’essere umano, qualcosa che dà la capacità di visitare nuove realtà e nuovi mondi, stando seduti nel proprio salotto o in un’aula scolastica. Ed è proprio da qui che parte la storia di Claude, studente brillante che dopo aver scritto un tema che parla del suo fine settimana, innescherà una curiosità quasi morbosa nel suo docente.

Il suo professore di lettere, Germain (un bravo Fabrice Luchini), ne resta talmente affascinato tanto da vedere nel ragazzo quel brillante scrittore che lui non è riuscito ad essere, per mancanza di talento. Così spinge il suo allievo a continuare a scrivere, sia per far crescere la sua capacità che per continuare a leggere quella strana, ma avvincente storia, che ogni volta si conclude con un misterioso “continua”.

Claude descrive, infatti, la famiglia di un suo compagno di scuola, con cui passa moltissimo tempo. Una famiglia apparentemente perfetta, normale e piccolo borghese che Claude invidia, dato che la sua è totalmente diversa: una madre che lo ha abbandonato e un padre disabile di cui deve prendersi cura. Nei suoi temi, Claude svelerà segreti, emozioni e avvenimenti che si collocano tutti tra realtà e finzione e alla fine diventerà davvero complicato scindere il vero dall’immaginario.

Ed è proprio questa la potenza di tale film, che ci fa scoprire quanto la mente possa essere potente, allo stesso modo della scrittura che costruisce e sa dettare le regole, anche della nostra vita. Il racconto di questo sedicenne apparentemente timido e introverso intrigherà anche la moglie del suo professore e il loro rapporto ne sarà invaso e compromesso.
Fonte: www.altrenotizie.org
Nella casa (Francia 2012)
Regia: François Ozon
Sceneggiatura: François Ozon
Attori: Fabrice Luchini, Ernst Umhauer, Kristin Scott Thomas, Emmanuelle Seigner, Denis Menochet, Bastien Ughetto, Jean-François Balmer, Yolande Moreau, Catherine Davenier, Vincent Schmitt, Jacques Bosc, Diana Stewart
Montaggio: Laure Gardette
Musiche: Philippe Rombi
Produzione: Mandarin Films, Mars Distribution, France 2 Cinéma
Distribuzione: Bim

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog