Mondadori: “ Con Radio Padania solo uno scambio frequenze”

http://www.storiaradiotv.it/RADIO%20PADANIA%20LIBERA.gifTra Radio Padania e il gruppo Mondadori c’è stato soltanto uno ”scambio di frequenze”, pratica ”assolutamente frequente” tra emittenti. A precisarlo è la Mondadori in relazione ad alcune indiscrezioni di stampa sul passaggio di mano di frequenze tra Radio Padania e Monradio, società del gruppo di Segrate, nonché sulle presunte intenzioni di acquistare l’emittente del Carroccio, definite ”pure fantasie estive”.

 

In un articolo di oggi 19 giugno, il Corriere della Sera aveva scritto: “Ma cosa se ne fa Radio Padania di un impianto di ripetizione nel comune di Morcone, provincia di Benevento? O di un altro sulla cima del Colle Tora, nel Lazio? Li vende e ci fa cassa. Il mercato delle frequenze e delle antenne assume a volte accelerazioni improvvise e sfocia in patti tra emittenti. L’ultimo agreement in ordine di tempo è stato sottoscritto tra l’antenna del Carroccio e Monradio, società della galassia Mondadori proprietaria di Radio 101 e dunque parte integrante dell’impero mediatico di Silvio Berlusconi”.

 

La pratica del trading di frequenze, spiega la Mondadori, ”è assolutamente frequente, consolidata e attuata dalla stragrande maggioranza delle emittenti radiofoniche per la tipologia di impianti di cui si parla: si tratta infatti di quelli attivati in forza dell’art. 74 comma 2 della legge 488 del 2001 che non possono essere alienati ma unicamente permutati”. Non esiste quindi, si precisa ancora, alcun ”’flusso di denaro’ tra Radio Padania e Mondadori trattandosi sostanzialmente, come detto, di scambio di frequenze”. Quanto alle intenzioni di Mondadori di comprare Radio Padania, ”si tratta di pure fantasie estive”. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog