Milano: in un anno 6mila aziende fondate da musulmani

http://www.donna10.it/wp-content/uploads/2010/11/donne-musulmane-188x300.jpgNella campagna elettorale a Milano sta tenendo testa la battaglia sull’apertura o meno di una moschea nel capoluogo lombardo. Ma soprattutto ai detrattori servirebbe sapere che a Milano in un anno sono state fondate ben 6mila aziende di musulmani. Non sarà quindi certo una moschea a far cambiare l’assetto della città o a far crescere il numero degli islamici in città.

 

Secondo quanto scrive ‘La Stampa’, a Milano e provincia ci sono 371 mila 670 extracomunitari censiti nel 2008 e oltre 40 mila clandestini. Tra le 17 mila aziende gestite da stranieri, gli egiziani, presumibilmente musulmani, sono i più attivi con 4344 imprese, seguiti dai cinesi con 2675 e dai marocchini anche loro fedeli di Allah con 1438.

 

Dal 2000 a oggi le aziende di ristorazione etnica sono cresciute del 72% in tutta Italia, del 147% in Lombardia, secondo la Camera di Commercio a Milano. Tanto che in città il 20% dei ristoranti sono gestiti da stranieri, come il 43% delle gastronomie, il 34% dei punti vendita ambulanti, il 15,5% delle macellerie, il 10% dei bar. Il loro lavoro a livello nazionale – secondo Banca d’Italia – vale 35 miliardi di euro l’anno, il 3,2% del Pil. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog