Milano e quell'integrazione a metà

http://www.ilfuturista.it/images/resized/images/stories/attualita4/cie_140_93.jpgIl rischio è che, come al solito, in Italia si facciano le cose a metà. Il decreto con il quale, nel febbraio scorso, il governo aveva stanziato fondi e strutture da destinare ai profughi richiedenti diritto d'asilo, scadrà a fine anno, ma ancora non sono visibili all'orizzonte prese di posizione chiare. La patata bollente viene gestita quotidianamente dai comuni, i quali però non hanno i mezzi per accollarsi la totalità dell'onere. Diventa quindi necessario che il governo definisca chiaramente la situazione.

 

Occasione potrebbe essere la visita di Maroni presso la prefettura di Milano, momento nel quale verrà fatto il punto sulla situazione dell'attuazione del piano campi rom.Il nodo profughi non ha incontrato finora grossi ostacoli grazie alla perfetta triangolazione tra prefettura, comune e terzo settore. Ora si rende però evidente la necessità di politiche di integrazione chiare e semplici, nella consapevolezza che gli immigrati non possano essere lasciati al proprio destino. Coloro che richiedono la status di rifugiato, infatti, non possono essere allontanati dai confini, almeno fino a pronunciamento giudiziale. Si verrebbe così a creare un limbo nel quale si vivrebbe il rischio di vedere aumentare esponenzialmente il tasso di criminalità. Nonostante un processo in atto, la legge non assicurerebbe i fondi d'asilo previsti fino a fine anno. La preoccupazione di ritrovarsi senza un soldo è dunque più di uno spauracchio per molti nordafricani. Inoltre le strutture d'accoglienza sono sature e vi è già un sovrannumero di ospitati. L'impossibilità nel metterne a disposizione altre creerebbe sicuramente un ulteriore grattacapo. La palla passa così al ministro degli interni: una bella gatta da pelare se si considera che il 31 dicembre, data di scadenza del decreto del governo in favore dei profughi, è alle porte. ( fonte: www.ilfuturista.it)

Autore:Emanuele Bormida

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog