Mense scolastiche: bocciate per 1 genitore su 3

Mense scolastiche bocciate da più della metà dei genitori italiani. Per il 57% delle mamme e dei papà, infatti, le mense non raggiungono la sufficienza, un terzo vorrebbe che i pasti fossero preparati all'interno della mensa piuttosto che da cooperative esterne e magari elaborati con la consulenza di un nutrizionista (9%).

Cresce inoltre la domanda di cibi biologici e del territorio, la cui presenza sulle tavole dei ragazzi a scuola è considerata inadeguata da circa il 23% dei votanti.

Sono questi alcuni dei dati emersi dalla ricerca proposta dal sito di alimentazione melarossa.it con la collaborazione di mammablog.it e genitori.it.

Non solo bocciature però da parte dei genitori italiani: secondo i votanti esistono aree di eccellenza (oltre un quarto dei votanti giudica 'ottimo' il servizio offerto nelle scuole), particolarmente apprezzata l'attenzione nel soddisfare le esigenze dei bambini con intolleranze o patologie particolari, così come la presenza di frutta e verdura di stagione.

Luca Piretta, della Societa' Italiana di Scienza dell'Alimentazione ha spiegato come la ricerca abbia evidenziato “l'elevato livello di attenzione e di competenza del pubblico (e dei genitori in particolare) sull'importanza di avere un'alimentazione sana ed equilibrata fin da bambini. È preferibile per esempio che i pasti siano preparati a scuola e che gli ingredienti siano per quanto possibile freschi, soprattutto nel caso della frutta e della verdura, per preservarne le proprietà nutritive e garantire ai nostri bambini cibi non solo buoni ma anche sani”. ( Fonte: www.informasalus.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog