Mediaset crolla in borsa: perso il 6,25%. Ricattano il ricattatore?

http://3.bp.blogspot.com/-kupR2JSgb6g/Uhu4D23FD9I/AAAAAAAAdW8/uRr5wAC9PSM/s280/20130826_berlusconi-perde-milioni-borsa.jpgQuando nacque il governo del bilderberghino-trilateralista-aspenino Enrico Letta, ovvero quando Berlusconi sosteneva a piene mani il governo sponsorizzato dagli eurocrati, dalla massoneria internazionale e dall’alta finanza, il titolo delle aziende di Berlusconi in borsa volavano, chiudevano ogni giornata con significativi incrementi.

Ora che Berlusconi minaccia la crisi di governo per cercare di ottenere il salvacondotto ed evitare di essere dato in pasto alla magistratura, il titolo della sua principale azienda crolla vertiginosamente quanto apparentemente inspiegabilmente: un crollo che vale ben 110 milioni di euro e che – in termini di entità e di circostanza – è molto simile a quello che il titolo ebbe nel Novembre del 2011, quando Berlusconi sembrava porre veti alla nomina di Monti. Il giorno dopo che il titolo di Mediaset perse 6 punti percentuali in un giorno, Berlusconi annunciò agli italiani il proprio sostegno a Monti: un sostegno che si dimostrò incondizionato, salvo tutelare pienamente i propri interessi e quelli degli altri potentati che lo sostengono politicamente…

E’ vero che il pericolo della crisi di governo ha penalizzato la borsa, ma solo Mediaset ha avuto un crollo di questa portata: -6,25%!!! Un crollo inspiegabile per un’azienda sana come Mediaset, che certo non ha problemi di bilancio, anche perché per la concessione delle frequenze, grazie ad una legge fatta dal premier Massimo D’Alema, paga solo l’1% annuo degli introiti…

A cosa è dovuto questo consistente calo? L’Unica giustificazione plausibile è “voler lanciare un messaggio a Berlusconi”, per garantire continuità al governo Letta, in assenza totale di opposizione, fatto salvo il Movimento 5 Stelle che però non possiede importanti strumenti mediatici, salvo il blog di Beppe Grillo e qualche blog gestito da attivisti, e rinuncia a comunicare tramite la TV… una situazione molto comoda per il governo Letta-Bilderberg, in vista della svendita dei beni pubblici che sarà necessaria per fare fronte al Fiscal Compact, mediante il quale i banchieri ed i poteri forti di tutto il mondo faranno un banchetto a base di aziende pubbliche e beni demaniali… oltre a continuare a sottostare supinamente ai dettami degli eurocrati, ovviamente…

Staff nocensura.com

 

Tratto da: http://www.nocensura.com/2013/08/mediaset-crolla-in-borsa-perso-il-625.html?m=1

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog