Lodigiano- Pendolari: siamo alle solite

Segnalo una situazione ormai stabile da mesi sui treni che utilizzo giornalmente. Sono una pendolare tra Lodi e Milano, utilizzo prevalentemente i treni Regionali 2912, 2274 e 2285. Sono treni della fascia di punta per i pendolari, sono sempre pieni.

 

Da mesi i treni viaggiano con 2 o 3 carrozze chiuse. Dovrebbero rendere disponibili 10 o 11 carrozze, per permettere a tutti di sedersi, e invece viaggiano con 8 carrozze aperte, cioè con il numeromassimo consentito con un unico controllore. Ci è stato detto e ripetuto che un capotreno nonché unico personale di bordo non può, per legge, viaggiare controllando più di 8 carrozze.

 

E allora perché trascinarsi tanta ferraglia in giro per la Lombardia? Un motivo potrebbe essere che Trenitalia ha stipulato con Regione Lombardia un contratto e paga un servizio e, per i treni pendolari delle fasce di punta, è previsto un certo numero di carrozze. I patti sono effettivamente rispettati? In una situazione di emergenza è sensato chiudere delle carrozze, ma se è così tutte le mattine questo diventa più simile a una truffa.

 

Mi piacerebbe sapere se le cose stanno in questi termini, con chiarezza e onestà. E sarebbe utile se la Regione facesse controlli più efficienti sul servizio, anziché limitarsi al giro in treno dell’assessore durante la campagna elettorale. Auspico infine che Trenitalia dia informazioni su questi disservizi, in modo tale da attenuare il disagio dei passeggeri.

Cordiali saluti Francesca

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog