Lodigiano. L'assenteismo cresce. Ecco i dati degli enti pubblici

http://www.blogsicilia.it/wp-content/uploads/assenteismo-470x350.jpgÈ un quadro altalenante quello che emerge analizzando i dati delle assenze per malattia negli enti pubblici del mese di gennaio 2011 rispetto a quelle del gennaio 2010. Alcuni Comuni lodigiani hanno avuto una presenza maggiore dei dipendenti in ufficio. La maggior parte però ha registrato una tendenza inversa. È già svanito l’effetto Brunetta? O c’è stata una maggiore diffusione dei batteri? Oppure ancora hanno pesato altri motivi difficili da definire? Chissà. I dati sono stati diffusi dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e per l’Innovazione e sono riferiti solo ai comuni con almeno 50 dipendenti.

 

In provincia di Lodi il Comune di Casalpusterlengo ha visto le assenze per malattia del mese scorso calare del 30,4 per cento rispetto a quanto avvenuto 12 mesi prima. È l’unico. A Casalpusterlengo i giorni di assenza per malattia pro capite sono stati in media, a gennaio 2011, 0,70. Tendenza opposta in Municipio a Codogno dove le assenze per malattia sono aumentate del 6,8 per cento e, mediamente, i giorni di assenza per malattia pro-capite sono stati 0,77.

 

Molto alto poi il dato del Comune di Lodi dove le assenze sono aumentate del 24,6 per cento rispetto allo stesso mese di un anno fa. In Palazzo Broletto la media di giorni di assenza procapite, al contrario, è stata più bassa rispetto a quella di Casalpusterlengo e di Codogno e si è attestata a quota 0,59. Nell’Amministrazione provinciale le assenze sono cresciute del 15,2 per cento e la media procapite è stata di 0,76 appena al di sotto del dato di Codogno.

 

Passando ad analizzare poi lo scenario della sanità si scopre che i dipendenti dell’Azienda Ospedaliera della provincia di Lodi hanno aumentato i giorni di malattia per un 12,1 per cento. Qui però la media di giorni di assenza procapite è stata di 0,75, appena al di sotto del dato di Codogno. L’assenteismo infine è stato molto più alto all’Asl provinciale.

 

Negli uffici dell’Azienda sanitaria locale le assenze per malattia tra gennaio 2011 e gennaio 2010 sono lievitate del 40,6 per cento e la media dei giorni di assenza, sempre per malattia, è stata di 1. In pratica ogni dipendente è stato, in media, a casa un giorno. In linea generale in Italia a gennaio le assenze per malattia dei dipendenti pubblici hanno evidenziato un incremento del +7,1%. Correggendo il dato per tener conto della maggiore probabilità di influenza dello scorso gennaio (+8%), si stima quindi una riduzione del fenomeno pari a circa -1%. Gli eventi di assenza per malattia superiori a 10 giorni sono aumentati del +2,4% mentre le assenze per altri motivi hanno registrato un calo del -7,2%.

 

Il dato peggiore del Paese, sempre con riferimento alle amministrazioni con più di 50 dipendenti, è stato fatto registrare dal Comune di Cerro Maggiore dove la variazione delle assenze è stata di +87,2%. In vetta a questa speciale classifica invece il Municipio di Quistello con i dipendenti più presenti al loro posto per un 78,5% in più rispetto al 2010.( Fonte: http://www.ilgiorno.it)

 

di Tiziano Troianello

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog