Lodi Elezioni. Simone Uggetti: la mia sfida per il LAVORO

  • Cronache Lodigiane
  • Lodi

http://img.over-blog.com/337x207/3/89/09/14/SIMONE-UGGETTI.jpgLa crisi economica e occupazionale priva le persone e le famiglie di sicurezza e prospettive di stabilità, minando la coesione sociale: il lavoro si impone come priorità assoluta, per dare risposta a difficoltà e paure che devono trovare anche nell’amministrazione punti di riferimento. Anche se i Comuni non hanno competenze dirette in materia, è possibile mettere a punto iniziative e strumenti in grado di aiutare le imprese e i lavoratori.
Alcune proposte:

 

- Modulare il carico dei tributi locali sulle attività imprenditoriali, in modo da individuare possibili agevolazioni, a fronte di obiettivi occupazionali da concordare con le categorie produttive;

 

- Replicare l’innovativo percorso intrapreso con l’azienda ICR: il Comune ha preferito rinunciare agli oneri di urbanizzazione a carico di ICR controbilanciando il mancato introito con l’incremento occupazionale;

 

- Proseguire il programma del “Distretto del Commercio” e sviluppare ulteriori iniziative a sostegno della rete commerciale della città, migliorando le condizioni di accessibilità (parcheggi, trasporto pubblico), promuovendo l’ampia offerta merceologica come “pacchetto” complessivo, arricchendo il programma di animazione e favorendo una concertazione con i rappresentanti della proprietà immobiliare per introdurre meccanismi di moderazione dei canoni di locazione dei negozi;

 

- Aumentare la capacità di attrarre investimenti produttivi in città, in particolare tramite semplificazioni delle procedure amministrative e qualificazione dei servizi alle imprese.

 

Sarà inoltre fondamentale sviluppare altri due progetti strategici:

 

- Polo universitario e della ricerca: oltre a consentire il trasferimento integrale a Lodi della Facoltà di Veterinaria e dei dipartimenti di Agraria a vocazione biotecnologica della Statale di Milano, è necessario dare corso alla prospettiva del Parco Industriale di Villa Igea, dove potrebbero insediarsi numerose realtà produttive del settore agroindustriale, favorite dai servizi di start-up e trasferimento tecnologico alle imprese del Parco Tecnologico Padano, con la creazione di molti nuovi posti di lavoro;

 

- Risparmio energetico ed edilizia ecocompatibile: le norme sull’efficienza energetica degli edifici inserite nel 2008 nel Regolamento Edilizio Comunale hanno posto Lodi all’avanguardia in uno dei settori a più alto contenuto innovativo e con maggiori potenzialità di sviluppo dell’economia nazionale, in grado di sostenere il comparto dell’edilizia anche in un fase di profonda recessione. Sostenibilità ambientale e qualità costruttiva devono distinguere sempre più l’edilizia lodigiana, contribuendo a rigenerare l’area urbana e a creare una filiera economica che si estende all’impiantistica, a beneficio in particolare dell’artigianato.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog