Le truppe cammellate di Mediaset in prime time contro l'Espresso; si annuncia intanto il terzo "miracolo" di Berlusconi

http://testedicalcio.blogosfere.it/images/monnezza%20napoli.jpegI titoli dei Tg di giovedì 5 maggio 2011- Partiamo dalle cose serie? I tre tg Mediaset, come un sol’uomo, ci parlano fin dai titoli delle diete pericolose: un’occasione per riavvolgere il nastro e riproporre la linea di Kate, splendida ma acquisita “pericolosamente”. Sempre i 3 Tg, che nulla hanno a che vedere con gli interessi del Premier, riportano le posizioni di Marina Berlusconi che difende il padre e la Mondadori, sottoposta agli attacchi dell’Espresso. Così 8/9 milioni di teleutenti sono venuti a sapere che la Mondadori rischia di essere “derubata” dal Gruppo cui fa capo Repubblica. Se aggiungiamo che Emilio Fede ospita Piero Ostellino sulla politica estera e Mastella sulla necessità di riformare la giustizia – in primo luogo le vessatorie intercettazioni telefoniche – ; se consideriamo poi che le tre testate parlano di uno Scajola fuori dalle inchieste sui grandi appalti ( con Studio Aperto che neanche nomina il rinvio a giudizio per Bertolaso ); se consideriamo tutto questo, chi potrebbe in coscienza affermare che esiste il conflitto di interessi? Solo Tg La 7 pensa di sì, e in un servizio cerca di ricostruire la vicenda Lodo Mondadori e ha l’ardire di riportare le posizioni del “mariuolo” Ezio Mauro, direttore di Repubblica.

 

Anche sulle testate Rai grande spazio, come è giusto, ai provvedimenti economici del governo annunciati in conferenza stampa da Berlusconi e Tremonti, oltre che alla visita di Hilary Clinton a Roma per la questione libica. Il Tg3 “coglie” la pericolosità della privatizzazione delle spiagge e delle coste – concessione novantennale - . Il Tg1 imposta i giusti toni con cui – è una nostra previsione – nei prossimi giorni verrà annunciato il “terzo miracolo” di Berlusconi, che da lunedì farà intervenire l’esercito per togliere la spazzatura dalle strade di Napoli, casualmente a sei giorni dall’apertura dei seggi delle amministrative. Sul tema – più profano che sacro – della “munnezza” partenopea – primo titolo per il Tg 2 - nel commento abbiamo sentito Michele Bonomo, Presidente di Legambiente Campania.

 

Abbiamo iniziato con gli argomenti seri, e così vogliamo chiudere. Ieri erano mancati gli ectoplasmi su Studio Aperto; stasera assistiamo ad un recupero: il “fantasma di Vernazza” , che campeggia anche sul Tg1, il quale ci regala un titolo ed un servizio su un abbandono davanti all’altare di una coppia romana, che coppia non diverrà mai. ( Fonte: http://www.articolo21.org)

 

Alberto Baldazzi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog