La Provincia di Lodi proroga l'utilizzo di lavoratori in cassa integrazione presso gli uffici giudiziari di Lodi

Con apposita deliberazione di Giunta, la Provincia di Lodi ha deciso di prorogare fino a fine anno, l'utilizzo di lavoratori di lavoratori impegnati in lavoro socialmente utile presso il Tribunale di Lodi.
Lo scorso febbraio, la Provincia ed il Tribunale di Lodi avevano siglato una convenzione in base alla quale San Cristoforo si era impegnata a sostenere economicamente (50mila euro di investimento) un’operazione tesa a creare otto posti di lavoro presso gli uffici del tribunale, carente di personale in alcuni uffici.
Con i suoi fondi, la Provincia di Lodi era andata a coprire la differenza salariale tra quanto il lavoratore già percepisce con la sua cassa integrazione e l’emolumento complessivo erogato dal Tribunale di Lodi (consentendo dunque ai lavoratori il reddito pari a quello della normale occupazione).

La scadenza del 31 ottobre scorso, sanciva il termine dell’esperienza lavorativa degli sei cassintegrati: con la decisione della Giunta, invece, il progetto proseguirà almeno sino a fine anno.

“Ma non è tutto – spiega il Presidente Pietro Foroni – perché la Provincia di Lodi si sta già attivando per reperire le risorse necessarie ad assicurare nel 2011 altri 6 mesi di vita del progetto, quindi di occupazione per i lavoratori percettori di cassa integrazione guadagni e CIG in deroga”.
“Questo protocollo – riprende il presidente Foroni – ha permesso non solo di fornire un aiuto reale a forza lavoro involontariamente ferma in questo momento di crisi occupazionale - ma anche di contribuire positivamente alle necessità delle cancellerie del Tribunale di Lodi, carenti di organico e oberate di carte. La Provincia è riuscita a prorogare fino a fine anno l’impiego dei lavoratori che di fatto era in scadenza proprio in questi giorni, e sono fiducioso che riusciremo a mantenere l’impegno anche per i prossimi mesi”.

“La crisi globale che stiamo vivendo si basano su dinamiche che passano decisamente al di sopra della nostra testa – è invece il commento dell’assessore all’e attività produttive Claudio Pedrazzini – ma questo non ci impedisce di operare ogni intervento possibile in due direzioni, quelle del sollievo a chi non ha lavoro e quello di azioni volte a favorire nuove opportunità di occupazione per i lodigiani. Solo a titolo di esempio, tengo a ricordare che la Provincia di Lodi nell’ultimo anno e mezzo è stata sempre in prima fila per rifinanziare il Fondo Anti Crisi, al quale abbiamo devoluto complessivamente 230mila euro, oltre a 100mila euro per facilitare l’accesso al credito delle imprese”. ( Fonte: Sito Provincia di Lodi)
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog