La prima sigaretta

Molti compagni di scuola hanno cominciato a fumare. Sembra fico. Pensi che anch’io dovrei provare?– Liz Sydney

 

Se smettere di fumare fosse semplice, cominciare a farlo sarebbe un investimento reversibile e a costo zero. In questo caso faresti bene a seguire i tuoi istinti: i benefici ottenuti dall’immagine sexy della sigaretta sarebbero maggiori dei costi in termini economici e d’invecchiamento della pelle, denti macchiati e probabilità di avere un cancro o problemi cardiaci.

Non ci sarebbe nulla di male a provare, perché poi ne sapresti di più sui costi e sui benefici. Se poi scoprissi di aver fatto un errore, potresti semplicemente smettere. Ma smettere non è così semplice. La decisione di cominciare a fumare non è reversibile e a costo zero. Quindi, prima di farlo, conviene riflettere.

Cominciare presto a fumare ha dei costi nascosti: ti priva della possibilità, aspettando, di saperne di più. Inoltre, il fatto che sono poche le persone che a 35 anni decidono di cominciare a fumare dimostra che conviene aspettare qualche anno per avere una visione più chiara. Se invece pensi di morire domani, aspettare è inutile. Per questo la tradizione dell’ultima sigaretta al condannato a morte è molto razionale. ( Autore: Tim Harford)

Internazionale, numero 885, 18 febbraio 2011

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog