La cultura della reciprocità. I sistemi di scambio locale non monetari

http://www.macrolibrarsi.org/proxy/cop/cultura-reciprocita.gifL'individualismo esasperato e la difficoltà di relazione ripropongono i dilemmi dell'azione collettiva: perseverare nella "diffidenza reciproca… battersi, oppure venire a patti"? Ripercorrendo gli idealtipi più classici legati alla teoria dei giochi è tentato un approccio teorico alle pratiche non monetarie di reciprocità generalizzata. "Nella relazione di reciprocità c'è l'accettazione del rischio, che si può dare e non ricevere quando si chiede". Così nel libro La banca del tempo, l'autore aveva introdotto ed anticipato il concetto di rischio nella relazione di reciprocità. Ma è un rischio, tra i tanti di una società complessa, che si può annullare solo con la fiducia nell'altro. Comprendendo i bisogni dell'altro e soddisfacendo le nostre necessità con ciò che gli altri ci offrono possiamo superare le limitazioni dello scambio e del contratto dell'economia di mercato ed inaugurare una società (locale e globale) fondata sul dono libero e sulla reciprocità generalizzata, ovvero sulla "cultura" della reciprocità. All'approccio teorico segue l'approfondita analisi di un'esperienza locale di reciprocità indiretta, cartina al tornasole e paradigma di riferimento del fenomeno trattato. Infine, il testo offre un'ampia appendice, con documentazione tradotta in lingua italiana e tratta dalle pagine WEB della rete Internet, dedicata ai sistemi di scambio locale non monetari (Lets, Sel, Tauschring, BdT, Red Global de Trueque, Interser etc.), per offrire al lettore un panorama inedito e internazionale del complesso fenomeno differenziatosi nel sistema sociale alla fine del millennio appena trascorso.

Autore: Paolo Coluccia

Paolo Coluccia, dottore in Pedagogia e ricercatore sociale indipendente. Sensibile ai temi ambientali, culturali, sociali ed economici, associa ad una formazione filosofica e psicopedagogica una buona conoscenza della legislazione sociale e del lavoro. Dipendente del Centro Territoriale per l’Impiego di Martano, è divulgatore, promotore e animatore di Banche del tempo e di Sistemi di scambio locale non monetario. Ha pubblicato La Banca del tempo. Un’azione di solidarietà e di reciprocità, Bollati Boringhieri, Torino, 2001 e La banca del tempo: un progetto per la comunità, Edizioni-Lilliput, Martano, 2001.

( Fonte: www.ariannaeditrice.it)

ACQUISTALO NELLA NOSTRA LIBRERIA ONLINE

vai al sito macrolibrarsi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog