Intesa, 800 mln di utile nel primo trimestre

http://blog.catapulta.it/wp-content/uploads/2011/03/Intesa-Sanpaolo-Posizioni-Aperte-in-Banca-.jpgBalzo in avanti dell'utile di Intesa Sanpaolo nel primo trimestre dell'anno e coefficienti patrimoniali ben oltre i requisiti richiesti. Con un risultato netto di 804 milioni di euro e un Core tier 1 al 10,5% (al netto dei dividendi maturati nel trimestre), la banca guidata da Enrico Cucchiani apre il 2012 confermando l'obiettivo di distribuire un dividendo pari almeno a quello dello scorso anno. A spingere il risultato del gruppo, che nel periodo ha registrato anche una crescita dei ricavi per 4,81 miliardi (+14,5%), ha contribuito soprattutto l'attività di negoziazione: nel periodo in questione infatti è ammontata a 716 milioni di cui 274 derivanti dal buy back di titoli subordinati (prevalentemente titoli di Stato), che hanno beneficiato della volatilità dei mercati. Tuttavia in Borsa le azioni hanno risentito delle turbolenze legate alla crisi in Grecia con il titolo che ha perso il 5,47%, scivolando sotto la soglia dell'euro (a 97 cent). Alla luce di questi numeri, il Ceo Enrico Cucchiani ha confermato l'intenzione di distribuire un dividendo «almeno pari a quello dello scorso anno», ovvero di 8 centesimi per azione, visto che «il risultato netto del primo trimestre già equivale al payout dello scorso esercizio». In particolare, per Intesa si tratta del risultato più elevato degli ultimi sette trimestri. Nel corso dell'incontro con gli analisti Cucchiani ha spiegato inoltre che il gruppo continuerà con la propria politica d'investimenti in titoli di Stato, facendo ricorso alla liquidità in eccesso. Intanto il direttore finanziario, Carlo Messina, ha detto che il taglio del rating imposto da Moody's su diversi istituti «non ha impatti significativi». ( Fonte: www.gazzettadelsud.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog