Indagine Codacons: una famiglia su tre risparmia sul cibo

L’indagine Istat sui consumi delle famiglie rivela che la spesa mensile per la metà delle famiglie italiane non ha raggiunto i 2.020 euro. Il 35,6% delle famiglie italiane ha dichiarato di aver diminuito nel 2009 la quantità e/o la qualità dei prodotti alimentari per una spesa mensile pari a 461 euro al mese.

 

L’istituto segnala che un calo così brusco non si registrava da dieci anni e riporta anche i costi medi per altre spese come il mutuo, circa 510 euro al mese. L’indagine a livello nazionale ha sottolineato non poche differenze tra le regioni dove la Lombardia ha registrato la spesa media mensile più elevata con 2.918 euro mentre in Sicilia è stata quasi la metà 1.721.

 

Le famiglie di anziani spendono circa il 25% in meno rispetto a quelle giovani, per cifre che si assestano intorno a 1.415 euro. Secondo il Codacons questo calo dei consumi "é un segnale grave che dimostra lo stato di disagio economico in cui versano i cittadini e il dilagare di un crescente stato di povertà che fa diminuire gli acquisti.

A destare estrema preoccupazione è soprattutto il dato sui generi alimentari, con 1 famiglia su 3 che ha ridotto i consumi in questo settore nel 2009 ciò significa che per far fronte alla crisi e al carovita dilagante, i cittadini sono costretti a mangiare di meno e tirare la cinghia anche su beni primari come il cibo". ( Fonte: voceditalia.it)

Autore: Floriana Frigenti

 

Da non perdere:

" Il Mare lodigiano tra storia e leggenda". Un viaggio a ritroso nel tempo interamente dedicato alla scoperta del nostro territorio, di Marco Agustoni.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog