In arrivo il Fondo di solidarietà per il mutuo prima casa

Firmato dal Ministero dell’Economia, Giulio Tremonti, e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il relativo decreto, il "Fondo di solidarietà per i mutui prima casa" vedrà la luce a partire del 2 Settembre 2010.

 

La misura che prevede la possibilità di sospendere la rata del prestito in caso di difficoltà era stata approvata addirittura con la Finanziaria 2008 ma una serie di ritardi e intoppi ne hanno fin’ora procrastinato l’operatività.

 

Oggi si sovrappone o abbina a progetti simili come il Piano Famiglie varato dall'Abi lo scorso gennaio ma presenta il vantaggio di avere alcune caratteristiche che lo rendono complementare (e anche più conveniente).

 

Può accedere, per richiedere la sospensione del rimborso fino a 18 mesi, il prestatario di un finanziamento fino a 250.000 euro che riscontra difficoltà dovute alla perdita del posto di lavoro, morte o condizioni di non autosufficienza di un familiare avvenute anche precedentemente al biennio 2009-2010 oppure perché messi in difficoltà da spese mediche o di assistenza domiciliare superiori a 5.000 euro all'anno o di ristrutturazioni straordinarie dell'immobile oggetto di mutuo.

 

Ma anche se le condizioni del finanziamento diventano troppo onerose, come aumento della rata in seguito all’andamento crescente dei tassi variabili (anche se oggi non è più così pregnante).

 

E, nel caso di sospensione, gli interessi maturati nel periodo saranno a carico del Fondo.

 

( Fonte: milanoweb.com )

Autore: Vito Losasso

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog