" Il vento soffia ancora, una bella primavera" di Beppe Cremonesi

http://www.giuseppecremonesi.com/templates/everhest/images/logo.pngOra e’ chiaro il quorum è stato raggiunto, il vento del cambiamento soffia ancora dal nord al sud del paese.

Dalle grandi e belle manifestazioni delle donne, alle mobilitazioni dei giovani studenti e precari, allo sciopero generale e alle mobilitazioni della Cgil, poi le elezioni amministrative, le vittorie di Milano, Cagliari, Napoli, Torino e Bologna e miglia di altri centri,ora questo splendido risultato di partecipazione popolare ai referendum, una primavera di cambiamento nostro paese, che probabilmente segna il tramonto definitivo dell’era berlusconiana .

Osservando i dati del lodigiano possiamo notare, basta osservare i comuni tradizionalmente di centro destra, come molti elettori del Pdl e della Lega si sono recati alle urne, in contro tendenza con l’opinione espressa dalla maggior parte dei loro leader in primi Berlusconi e Bossi.

 

La domanda che sorge spontanea, a mio avviso, riescono ancora questi due leader del centro destra ad interpretare il senso comune e lo stato d’animo del proprio elettorato?

 

Nel nord viene meno il rapporto fra questa coalizione, che sembrava invincibile, e il proprio popolo, ora un vento nuovo soffia da Torino a Trieste, i nuovi ceti sociali dell’epoca del post crisi non delegano la propria rappresentanza nè alla Lega nè a Berlusconi.

 

Si è rotto il rapporto di fiducia durato dai primi anni novanta ad oggi.

 

Il dato dell’affluenza nel lodigiano è del 55,50% ( 59 su 61 comuni) un buon risultato.

 

Ora dobbiamo continuare sino al giorno delle elezioni politiche, dobbiamo dare continuità e voce al cambiamento, questo è il cammino che ci attende nei prossimi mesi. ( Fonte: http://www.giuseppecremonesi.com)

 

I dati di tutti i comuni del lodigiano.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog