IL SOVIET DEL M5S TARGATO LODI

  • Cronache Lodigiane
  • Lodi

http://1.bp.blogspot.com/_6I_VrSOT4j0/TNL1PKTNBtI/AAAAAAAAApo/MzzzKc_ZoyA/s1600/taci2.bmpNon l'ha presa bene Domenico Conia, candidato portavoce sindaco M5S per il Comune di Lodi. Da qualche giorno il sito del Meetup lodigiano ha oscurato alcune pagine per i non iscritti. Insomma un bel vaffa...  in piena regola a quella trasparenza tanto sproloquiata e che giganteggia a caratteri cubitali, solo scritta però, sul gazebo che ogni fine settimana si può vedere in centro città.

E' dalle pagine del Meetup che avevamo attinto le informazioni pubblicate nel pezzo “ Movimento 5Stelle Lodi: Che succede”.

Ma c'è di più. L'eventuale adesione di nuovi membri deve essere approvata dall'Organizer, come recita una scritta in lingua inglese apposta nella home page ( New members must be approved by the Organizer). Insomma è Domenico Conia che decide chi può far parte del Movimento oppure no. La domanda è ovvia: quali esami occorre passare per poter a tutti gli effetti fregiarsi del titolo di “ Grillino”? Chiedetelo a Conia!

Noi, che al Movimento vogliamo bene veramente, restiamo stupiti di quanto sta accadendo a Lodi. A stupirci è soprattutto il comportamento di quelle persone in buona fede, e sono tante, che ancora sopportano questa situazione e questa leadership fallimentare ( Conia ha ottenuto nelle elezioni primarie online per la carica di portavoce sindaco, la bellezza di 26 voti su 172 disponibili ( o 176 non ricordo con precisione): una plebiscitaria vittoria dell'astensione.

Il Movimento a Lodi ha scelto di issare i ponti levatoi e chiudersi nel proprio fortino. Certo qualche scorribanda all'esterno il sabato e la domenica , o come questa sera per la presentazione della lista e dei candidati, è concessa... ma nulla più. Che tristezza.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog