" Il momento di osare. Ora o mai più " di Francesco De Palo

http://piccolobranco.myblog.it/media/02/02/06afdc4f29c3725cd63c10991098894e.jpgC’è puzza di deriva conformista in Italia. Quella cosa vecchia e marcia che ha paura di chi osa. E che investe sulla livella: lo strumento che falcia le prime fioriture, che stana il pericolo delle idee, che imprigiona i guizzi.

 

Perché costringe i fabbricanti di camicie di forza a stare all’erta. In quanto devono guardarsi le spalle da chi pone domande, da chi solleva il dito per eccepire, da chi propone una terza via. Insomma, da chi guarda oltre. E tenta un’altra strada. Ma, proprio per questo, è destinato a scontrarsi con chi è abbarbicato nella sua comoda fazione dalla quale impartisce ordini a destra e a manca. Con chi di strada ne vorrebbe una sola: magari una grande autostrada, con un pedaggio salato, senza alternative, con soste preordinate. Con una sola mappa, con direzioni fragili perché già segnate, senza alternative, senza deviazioni, senza imprevisti. E soprattutto senza idee. Ecco il panorama da evitare, il disegno da respingere con tutte le forze. Politiche, sociali, intellettuali, culturali, imprenditoriali.

 

Dove tutte le componenti devono giungere alla consapevolezza che solo con neuroni frizzanti ed indipendenti, si potrà aver ragione della deriva del libro unico. Della mancanza di alternative. E nell’era della post modernità, che finalmente si è lasciata alle spalle il fardello dei blocchi ideologici del novecento, basato su elementi sino ad un momento fa ignorati o sottostimati, come la globalizzazione, un ragionamento sui nuovi strumenti a disposizione si può stimolare.

 

Anzi si deve. Ma a patto che lo si faccia in chiave futurista e senza riferimenti terminologici al passato. Bensì semplicemente guardando a quel futuro che: o si architetta oggi, o si presenterà un bel giorno a riscuotere il dovuto. Con un popolo e un paese che non avranno di che pagare. ( Fonte: www.ilfuturista.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog