Il 57% delle adolescenti fa sesso in casa. I genitori approvano o ignorano, gli esperti: “Qualche divieto serve”

http://www.comesibacia.it/wp-content/plugins/wordpress-mobile-pack/plugins/wpmp_transcoder/c/ba392d88f9773ab8e12800e7a5706048.124.124.jpgL’amore si fa a casa, adolescenti compresi che preferiscono le mura della cameretta a una macchina scomoda o a qualsiasi altro posto. I dati sono quelli della Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo): il 31 per cento delle ragazze ha il primo rapporto a casa del partner, il 26 per cento in casa sua, il 19 per cento in auto e l’11 per cento all’aperto e il 10 per cento a scuola.

 

Se il sesso non si può vietare ai figli, i genitori restano divisi tra la categoria dei gelosi e possessivi che assumo pure le sembianze dei poliziotti e quelli troppo permissivi. C’è addirittura qualcuno che sente i figli gemere in casa e fa finta di niente, ma forse essere troppo permissivi potrebbe essere rischioso.

 

Luigi Turinese, medico e psicoanalista junghiano spiega al Corriere della Sera «Se non ci sono ostacoli loro non faranno mai lo sforzo di saltare. Allora può essere utile recuperare qualche tabù, magari un po’ recitato, per permettere ai figli di infrangere le regole, soprattutto durante l’adolescenza. Per consentire loro la trasgressione, anche con un sorriso sotto i baffi».

 

Turinese aggiunge: «Per i genitori soli è difficile far sopravvvivere un po’ di tabù: facilmente sono loro i primi a infrangerlo, dormendo in casa con qualcuno. Vietare a un figlio che cresce di far lo stesso può essere davvero poco credibile ».

 

«Le regole possono essere scritte o non scritte, ma ci vogliono. La trasgressione è sacrosanta, e quando non esiste significa che la relazione parentale non ha funzionato del tutto. Intendo dire che un figlio può anche portarsi qualcuno a casa nel cuore della notte, ma poi lo deve far uscire di soppiatto alle sei del mattino, prima che i suoi si alzino».

 

E ancora:«L’eccessiva libertà e l’equiparazione dei ruoli sono una pericolosa confusione. Così i giovani non crescono mai e non se ne vanno mai di casa». ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog