I mercati e gli onorevoli pellegrini

http://www.ilmondodiannibale.it/wp-content/uploads/2011/09/mercato-120x120.jpgEra proprio disperato il nostro collega conduttore di un talk-show, non riusciva a capire per quale motivo le cose per la nostra economia vadano così male. “Eppure in quattro giorni abbiamo approntato una manovra da tanti miliardi di euro”.

 

Paziente, l’ospite gli ha spiegato che i mercati funzionano tutti allo stesso modo: ognuno allestisce il suo banchetto ed espone la sua merce. Se il venditore si mette a strillare, ” questo è un banco di merda!”, la clientela non sarà molto invogliata.

 

Se poi il venditore si distrarrà e all’arrivo di un cliente si farà trovare intento a mettere le mani sulle natiche di una ragazza che lavora con lui, difficilmente riuscirà a catturare la nuova clientela.

 

Se infine, dopo gioni e giorni che le cose vanno malissimo, annunciasse: “Cambio tutto! non posso più vendere verdura, troppo cara, solo patate!” Ma, dopo appena trenta minuti, cambiasse idea e rimetesse fuori la verdura, perchè le patate gli risultano troppo pensanti… beh, l’esito infausto sarebbe assicurato.

 

Sentendo questo racconto ci siamo fatti l’idea che in effetti il governo non ha fatto del suo meglio, in queste settimane, per far tornare la fiducia degli operatori internazionali nel nostro Paese. Però, diciamo la verità: sapere che in queste ore drammatiche e decisive,(dal 2 al 6 settembre) tanti parlamentari cattolici come la devota Binetti non sono andati in aula a votare ma sono andati pellegrini in Terra Santa, non commuoverà questi mercati? Loro sono lì, consapevoli della loro inutilità parlamentare, a fare quel che possono; supplicare l’Onnipotente! (Che poi stiano in begli alberghi, comodi e rinfrescati dall’aria condizionata speriamo che i mercati non lo sappiano.) ( Fonte: www.ilmondodiannibale.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog