" «I bimbi schiavi crescevano meglio» Si ispirano a questo i conservatori?

http://www.ilfuturista.it/images/resized/images/stories/esteri/mbachmann_200_200.jpgSe questo è il modo per riconquistare la Casa bianca, i repubblicani farebbero bene a cambiare cavallo o usarlo, magari, per una guerra di colonizzazione in qualche parte del mondo. Torna a far parlare di sé Michele Bachmann, leader dei Tea party che sogna di essere la candidata anti Obama. L’ala “destrissima” dell’Elefantino americano, si sa, si nutre di affermazioni forti, spesso dirompenti e di idee irrealizzabili. Ma l’ultima uscita, si spera, lascerà perplessi anche quegli americani in cerca di “emozioni forti” nella politica.

 

Secondo Bachmann «lo schiavismo ha avuto un impatto disastroso sulle famiglie afroamericane, ma disgraziatamente, un bambino nato in schiavitù nel 1860 aveva più possibilità di essere cresciuto da sua madre e da suo padre in una famiglia con due genitori rispetto a un bebè afroamericano nato dopo l'elezione dell'attuale presidente degli Stati Uniti». Il che equivale a dire che i bimbi afroamericani stavano meglio durante il regime legale della schiavitù. Oltre all’affermazione in sé preoccupa il fatto che l’aspirante candidata presidente abbia avuto bisogno di ascoltare le critiche per rendersi conto di aver fatto l’ennesima gaffe.

 

Ha strane idee questa Bachmann, nettamente contrarie allo spirito progressista del primo presidente nero che opinione pubblica ed elettori di diversi paesi occidentali invidiano agli Stati Uniti. Eppure, pare che finora sia la più accreditata per sfidare Barack Obama nell’autunno del 2012. Nessun commento da parte di chi, alle latitudini nostrane, si definisce conservatore e senza esitazione sostenne moralmente la candidatura di John McCain in nome di ideali comuni. Non è facile dimenticare chi, tra Pdl e Lega, paventò il rischio di eleggere un presidente che avrebbe fatto il gioco di al-Qaeda. Ma, in fondo, non è impossibile immaginare che sia questo l’Occidente che hanno in mente. Si ha quasi nostalgia di Sarah Palin. ( Fonte: www.ilfuturista.it)

 

Autore: Eugenio Balsamo

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog