Guardamiglio: sciopero choc alla Nilfisk

Croci piantate all’ingresso dello stabilimento e un manichino impiccato sulle scale d’accesso alla mensa.

 

Protesta choc ieri mattina degli operai della Nilfisk Advance di Guardamiglio che hanno organizzato una mobilitazione a sorpresa.

Gli operai protestano da circa due mesi, dal momento in cui i dirigenti della fabbrica hanno presentato un piano che ha previsto il taglio di 22 dei circa 170 posti di lavoro.

 

Lo sciopero di due ore, dalle 8 alle 10 e il picchetto davanti ai cancelli, hanno avuto una coreografia tanto insolita quanto di immediato impatto: 22 croci di legno in fila a simboleggiare la “morte lavorativa” di chi dovrà lasciare l’azienda. All’ingresso erano stati collocati anche striscioni su cui campeggiavano slogan come “chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso”, “servono investimenti, cacciate il grano” e “dirigenti vergognatevi”.

 

Lungo la strada che dalla via Emilia porta in località cascina Braglia dove sorge la Nilfisk, a due passi dal tracciato dell’Autostrada del Sole, le auto degli operai che non sono entrati in fabbrica hanno bloccato l’accesso alla fabbrica, che è rimasta completamente deserta. Un tir portoghese arrivato poco prima delle 7 è stato bloccato proprio nei pressi del cancello.

 

Anche una delegazione tedesca in visita allo show room ha fatto dietrofront. L’amministratore delegato danese Sonne Sorensen è arrivato attorno alle 10 e non alle 8 come al solito: ha dovuto lasciare la propria auto a circa duecento metri di distanza dall’ingresso dell’azienda, percorrendo a piedi la strada di campagna e facendosi largo tra gli operai che gli hanno riservato una bordata di fischi e applausi ironici. L’adesione al sit in è stata massiccia, hanno ribadito le rappresentanze sindacali unitarie, e le proteste in varie forme proseguiranno fino a lunedì prossimo, quando alle ore 9 nella sede dell’Assolodi proseguirà la trattativa tra dirigenti e sindacati. ( Fonte: www.liberta.it)

Autore: Matteo Spagnoli

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog